search menu
play_arrow

WidgetWeb

News line del 20 Maggio 2024 08:00

regia 20/05/2024


Background
share close


Speaker 0: E la nuova

Speaker 1: la Newsline di Contraradio.

Speaker 0: L’informazione

Speaker 2: prima di tutto Autopassate da quattro minuti buongiorno da Chiara Brili in studio e dalla redazione prima fascia informativa locale della giornata che poi vedrà I ulteriori approfondimenti nel gira regionale delle delle dodici e quarantasette poi nella versione serale di Newsline dalle diciotto e quindici ma diamo subito uno sguardo al meteo per questo inizio settimana lo facciamo con Tommaso

Speaker 3: Torrigiani dall’AMMA. Buongiorno, bentrovato. Buongiorno Chiara si, una giornata che risulta decisamente inestabile abbiamo immattinata un’attivazione delle della logosità e delle precipitazioni anzi ci saranno anche delle schiarite tuttavia dalla fine della mattina e poi nel pomeriggio sviluppo di temporali che potranno interessare tutta la regione ma sembrano destinati a essere più intensi soprattutto sulle zone interne in particolar modo sulle province di Siena Arezzo e Firenze inesserata ancora in estabilità con nuovi temporali che potrebbero attivarsi ancora sulle zone settenzionali della nostra regione quindi una giornata come vi dicevo assolutamente inestabile con il clima variabile, I venti si mantengono deboli, le temperature sono attente nel calo quest’oggi con valori massimi che non dovrebbero superare I ventitré ventiquattro gradi. Domani ancora un po’ di rovesce di stabilità al mattino dal pomeriggio I venti di maestrale riporteranno il sole sulla nostra regione. Con questo chiara direi

Speaker 2: che è tutto se non hai domande a te la linea. Giusto una un’anticipazione, un sole che tornerà e si prolungherà, si manterrà

Speaker 3: poi per la settimana come tendenza naturalmente. Beh ancora abbiamo il continuo flusso di area più fresca in quota che vi innoverà condizioni di stabilità sulla nostra regione quindi per avere condizioni più estive dovremo aspettare ancora un po’ è possibile che la nuova perturbazione torni infatti a interessare la nostra regione tra le giornate

Speaker 2: di giovedì e poi la fine settimana. Ne sapremo di più nei prossimi collegamenti naturalmente grazie a Torre Giani, grazie a L’amma, breve

Speaker 4: pausa pubblicitaria e poi torniamo con voi. Di 18 anni, lezioni in aula, laboratori, stagio in azienda per ottenere una qualifica professionale ed entrare subito nel mondo del lavoro. Grafica, commercio, ristorazione, benessere e molto altro. Scopri di più su regione.toscana.it slash formazione, iniziativa nell’ambito del progetto Giovanesi.

Speaker 5: È dalla terra che si prende il volo. Per questo Toscana Aeroporti insieme a Santana di Pisa ha sviluppato un piano per la sostenibilità che include non solo interventi

Speaker 0: a favore dell’ambiente ma anche per la

Speaker 5: comunità, per l’inclusione e contro la violenza di genere. L’aeroporto sostenibile è

Speaker 4: il nostro impegno, perché viaggiare sia sempre il più naturale dei desideri. Toscana Aeroporti. Pistoia Musei presenta Sessanta Pop Art Italia, la mostra con le opere dei maggiori esponenti della pop art italiana. Schifano, festa, rotella, cunellis, sono solo alcuni degli artisti presenti a Pistoia insieme a grandi nomi internazionali come Warhol e Rauschenberg. Il boom economico e il fermento degli anni sestanta il linguaggio diretto e colorato ispirato a cinema e pubblicità fino al quattordici luglio sestanta Pop Art Italia Palazzo

Speaker 6: Buon Talenti Pistoia Info su Pistoia Musei punto I. Messaggio elettorale

Speaker 7: a pagamento comittente responsabile Giovanni Fittante.

Speaker 8: Delusi? Anche noi. Riddiamo un anima a Firenze. Lotto il nove giugno per il comune

Speaker 7: scegli la lista civica anima Firenze e scrivi Fittante. Più sicurezza, tolleranza 0, commissariamo le cascine e creiamo un ente parco, più cultura nei quartieri, più il decodo urbano. Scopri sul sito il nostro nuovo piano casa. Noi ci mettiamo

Speaker 8: la faccia, la passione e l’impegno e tu? Lotto e nove giugno, scrivi fittante, lista civica, Anima Firenze, Confunaro Sindaca, dei forze al cambiamento, scegli Anima Firenze,

Speaker 6: Anima Firenze ventitrenta punto it. Messaggio elettorale a pagamento,

Speaker 1: committente responsabile, Giovanni Fittante. Sempre sia rodato. Venti prove aperte al chiuso e viceversa. Al Teatro Corsini di Barberino di Mugello Alessandro Bergonzoni porta in scena sempre sia rodato. Venti prove aperte al chiuso e viceversa artista attore e autore.

Bergonzoni sperimenta un nuovo progetto teatrale per un finale di stagione da non perdere. Sempre sia rodato mercoledì ventinove giovedì trenta maggio alle ventuno al Teatro Corsini di Barberino. Info e prenotazioni Teatro Corsini Chiacciolaggi mail punto com EE0 cinquecinque otto quattro

Speaker 0: uno due tre sette. Biglietti in vendita su Ticket 1. Contro radio. E

Speaker 2: alle otto e nove minuti uno sguardo alle principali notizie di oggi dai giornali dal nostro sito Controradio punto it fotonotizia la tendata della GKN davanti alla Regione e da la Repubblica continua il presidio nel parco della Regione Gianni, agli ex GKP, nelle tende restino pure si fa il punto su quanto sta accadendo dopo la mobilitazione che ha animato sabato pomeriggio le strade da Via Mariti fino alla sede regionale appunto di Novole, torneremo su questo così come torneremo sulla la notizia di spalla sulla Repubblica, la pizza al Piazzale diventa un caso politico trasformando il Piazzale Michelangelo in una pizzeria Campana, non si combatte il mangificio, tuona per prima la candidata renziana Stefania Saccardi, che ci guadagna da questa sagra paesana sul più bello panorama d’Italia rincara la dose Aikersmith, commenteremo insieme questa polemica in campagna elettorale tra poco e buttiamola in politica con Tommaso Ciuffoletti ma la Repubblica decide di aprire sui pronto soccorso, riprende l’assalto ma I medici sono sempre meno. Numeri tornati a livelli precovide nell’asla dell’area Firenze Prato e Pistoia per I pazienti si allungano I tempi di attesa e adesso si teme che I nuovi punti di intervento rapido non bastino a risolvere il problema.

Dalla nazione un caso di tubercolosi in classe È stato rilevato agli inizi di aprile alla scuola Beato Angelico. La profilassia è scattata immediatamente. I genitori però chiedono trasparenza a Firenze. Non si registravano altri eventi del genere dalla duemila diciannove sul fronte elettorale, Nardella e Funaro insieme, ora più tutele per gli animali sì perché ci sono state delle proposte congiunte ieri sul fronte degli animali domestici, vertice di Schmitt invece con la lista ehm la bufera politica sulla pizza alla piazzale di Taglio Basso dal Corriere che apre come ogni lunedì sulla Fiorentina un terno secco di taglio basso invece dalla nazione GKN avanti a Oltransa ma la regione apre valutiamo la legge, l’accampamento con le tende in via di Novole non smonta il presidente del Consiglio Regionale Mazeodice pronto a sostenere le iniziative dei gruppi consigliari nel ehm frattempo sentiamo il punto della situazione anche quanto e come la vicenda GKN si inserisce anche in un contesto di campagna elettorale. Sappiamo della presenza di alcuni dei candidati a sindaco nel corteo di sabato, l’assenza di Schmitt che dalle cascine dalla mattina ha ipotizzato il ricollocamento dei lavoratori ma sentiamo,

Speaker 9: dicevamo sulla vertenza Dario Salvetti RSUG N. Noi non vogliamo essere tirati dentro la per la giacchetta dentro la campagna elettorale dopodiché si tiene una campagna elettorale e chiaramente stona tutto questo stona il fatto che mentre sono stati migliaia di persone che hanno partecipato al processo GKN che evidentemente contano poco per questa politica poi queste persone li si va a chiedere il singolo voto come se invece il singolo voto contasse ma migliaia di persone che si mobilitano no ehm noi ehm come dire Crediamo che il compito delle istituzioni sia affermare il valore sociale di una fabbrica e di un’area tanto più in un’area alluvionata. Quando qualcuno dice perché non si trovano un altro lavoro? Perché non vanno a trovarsi un altro lavoro? Ma quello è un problema individuale del lavoratore che si ricolloca.

Lo vanno a dire a quelli migliaia di persone che ora nella minuteria metallica della moda rischiano di perdere il posto di lavoro e che ritroveranno potenzialmente non quattrocento posti di lavoro alla GKN dove ricollocarsi. Come si ricollocavano quelli della Zanussi quando perso il posto di lavoro? Tanti vennero in GKN. Troveranno posti di lavoro già occupati da noi che un posti di lavoro invece ce l’avevamo e che ci è stato tolto. Quindi quando un un politico qualsiasi dice bisogna ricollocarli da un’altra parte vuol dire di non vuol dire che non conosce nemmeno il concetto di

Speaker 0: bene comune e di

Speaker 2: saldo occupazionale territoriale. Se tu

Speaker 9: bruci 400 posti di lavoro da una parte, quei 400 posti di lavoro non ci sono. Per me, per mio figlio, per mia figlia, per un parente, per un amico e chi magari lo perde in una piccola fabbricchetta dove non ci sono alternative. Noi lì un’alternativa ce l’avremmo. Ci facciano ripartire immediatamente quelle cargo bike, ci dicono quali sono le condizioni per poter ordinare la prima linea di produzione dei pannelli fotovoltaici in quella fabbrica. Si rispondono a questo semplicemente.

Speaker 0: C’è una

Speaker 10: legge sul tavolo proposta dai lavoratori, che cosa pensate di fare con questa legge?

Speaker 0: Perché se no

Speaker 10: ci si sta nascondendo di atendito fino

Speaker 0: a ora

Speaker 10: ci hanno detto la polita locale ci ha detto che non

Speaker 0: aveva gli

Speaker 10: strumenti ora gli strumenti li l’abbiamo creati li l’abbiamo

Speaker 11: semplicemente creati

Speaker 10: e lì sul tavolo li l’abbiamo

Speaker 2: inviata e vengono da ci risposte su quella legge L’ultimo che avete sentito era l’altro esponente dell’RSO ex GKP N di Campi Bisenzio Matteo Moretti domande rivolte alle istituzioni a cui in queste ore dovrebbe rispondere Il Consiglio regionale come leggiamo dalle pagine interne della nazione e la battaglia dell’ex GKN in consiglio regionale approda la proposta pronti a valutarla. Il presidente del Consiglio presenterà presto la mozione alla conferenza dei capigruppo staremo davvero a vedere perché tanti e troppi sono stati gli annunci e le attesi a questo punto con le tende davanti alla regione inattesa anche dell’ingresso dei dipendenti regionali che peraltro sostengono l’avvertenza stessa dei lavoratori GKP e saremo a vedere quale esito avrà questa innesima mobilitazione in termini di risposte sul fronte politico istituzionale.

Speaker 0: Sottotitoli e revisione a cura di QTSS e e

Speaker 2: alle otto e sedici minuti ci chiediamo se anche il nostro Tommaso Ciufforetti ha fatto una passeggiata in questi giorni in quel delle cascine perché pare che ormai ognuno insomma si faccia prendere dalla voglia di passeggiare e dichiarare dal Polmone Verde

Speaker 0: di Firenze.

Speaker 12: Bentrovato Tommaso, buongiorno. Ciao Chiara, buongiorno settimana scorsa per andare al Festival del Volo. Ha sportato il figliolo sì. Vedi vedi però siamo fermati ci siamo

Speaker 0: fermati alle

Speaker 2: giostre noi diciamo che eravamo no perché ogni giorno seguiamo una passeggiata diversa ormai la campagna elettorale è scandita

Speaker 0: da questo

Speaker 2: luogo che è stato scelto come fronte di sfida elettorale con dichiarazioni che si accavallano sabato sicuramente dunque è un polmone elettorale lo abbiamo definito così in questa campagna verso le amministrative fiorentine dai Rangers di Schmidt al popolo della Funaro per la passeggiata merenda Funaro che prima alla fine ha fatto una ehm un intervento, una partecipazione al corteo della GKN e poi si è subito appunto precipitata dai suoi alle cascine e poi c’è la polemica del ehm referente di Firenze Democratica Cecilia del Re sulla primogenitura dell’idea dell’ente parco che adesso invece viene diffusa dal centrosinistra come proposta e poi c’è Palagi che ribadisce la contrarietà alle cancellate. In tutto questo come le vedi le cascine dal punto di vista della prospettiva in termini di futura amministrazione della città con il nodo dolente della sicurezza che non

Speaker 0: ancora stato

Speaker 12: risolto per quell’area non solo. Sì che allora a vedere il trambusto di politici in questi giorni viene da pensare che subito dopo gli spacciatori la più grossa fiaga della scene possa essere il traffico dei politici. Però al netto

Speaker 0: di questo se forse forse si sta un pelino esagerando

Speaker 12: e è anche forse il riflesso di come le vicende mediatiche incidono forse più di quelle reali, anche nel percepito e nelle campagne politiche poi che di quel percepito cercano di dare interpretazione. Ci sono stati un po’ di video, io sono andato un po’ a ricercarmeli, anche di youtuber piuttosto famosi che secondo loro ci hanno iniziato loro queste passeggiate alle caccime, ce n’è uno in particolare romano che gioca molto della propria, come dire, attitudine al click nell’andare in luoghi sicuramente degradati, sicuramente difficili, sicuramente con bisogno di un’attenzione che purtroppo spesso non viene data loro, però cercando anche un po’ la provocazione rispetto a queste situazioni. Ecco, un video che hanno fatto centinaia di migliaia di visualizzazioni, centinaia e forse migliaia di commenti e io in fondo un po’ ci vedo anche questo sollevarsi di attenzioni perché appunto capitano vicende che passano attraverso I social che poi è come dire si passa da un certo disinteresse un certo stare sotto traccia al diventare la madre di tutte le questioni sicuramente lo è, sicuramente le caccine importanti, sicuramente c’è una parte che è stata un po’ troppo abbandonata, ora però si va da proposte di ranger, poliziotti, vigili, io non so chi si possa scomodare, se anche la legione straniera a questo punto, a cose che pure erano ragionevoli, anche qui in questo caso Cecilia Del Rey ha tutte le ragioni di dire questa proposta del faro nante parco, io l’avevo fatta tempo a dietro, era stata bellamente ignorata, a vederla ritirata fuori ora il campagna elettorale mi dà anche un certo fastidio e ha tutte le ragioni.

Sono tutte proposte ottime, va tutto bene. Mi sembra che questa campagna elettorale se la si gioca solo lì si si perde tanto del resto della città. Bene, importante, giusto però forse rincorrere il centrodestra su questo tema

Speaker 0: che pure

Speaker 12: c’è non vorrei che

Speaker 2: diventasse l’unico la conoscenza della campagna retorale. E allora saliamo un po’ più su perché anche il piazzale Michelangelo adesso ha I riflettori puntati addosso rispetto addirittura l’hanno chiamata la pizza connession insomma il caso del festival della pizza che si terrà dal ventitre al ventisei maggio le accuse sono no? Di voler lottare contro il mangificio e invece un evento del genere da un messaggio totalmente inverso e nesima occasione di s vendita del patrimonio culturale di Firenze tuona il candidato a sinistra Palagi ecco questa pizzeria a cielo aperto la vedi proprio così c’è è un è un denigrare in qualche modo ridicolizzare l’immagine di Firenze tramite il piazzale attraverso questa manifestazione o è l’ennesima

Speaker 12: butata elettorale? Oddio questa non l’hanno proprio azzeccata perché è un’iniziativa promossa da

Speaker 0: un ente che avrebbe il principale scopo di

Speaker 12: dare risalto a luoghi meno battuti turisticamente e viene fatto al piazzale Michelangelo dicendo ma non è così battuto come sembra va bene ragazzi ma se anche il piazzale Michelangelo diventa un luogo non così battuto io alzo le mani e poi viene detto è un’iniziativa culturale anche posso con tutto anche lì l’afflato del mondo capire che la pizza sicuramente è parte del nostro patrimonio culturale, però ecco prima della pizza forse vi poteva far venire in mente qualcos’altro e quindi devo dire non l’hanno azzeccata bene. Poi certo anche lì moltare di polemiche politiche ti fa pensare ma se invece di questi che ci sono ora avessero governato con gli altri avrebbero fatto poi tanto diversamente probabilmente avrebbero fatto la festival della pizza della schiacciata sarebbero andati poco oltre quindi però però bisogna riconoscere che in luogo poco battuto piazzate Michelangelo e l’iniziativa culturale, festival della pizza ecco ragazzi

Speaker 2: una bellissima figura non l’avete fatta. Sì poi insomma la polemica continuerà perché anche dal punto di vista della concessione l’abbattimento dell’ottanta per cento del canone di occupazione sul suolo pubblico sono vari gli aspetti che fanno scattare un po’ tanti dei temi che in questi mesi sono stati al centro dell’attenzione per l’uso e il consumo degli spazi pubblici ma tu dicevi no? Forse l’altra parte avrebbe fatto lo stesso. Ci sono dei parallelismi che ehm sono stati richiamati. Ti cito il caso di un cittadino a margine dell’incontro a San Bartolo del candidato del centrodestra Eke Schmitte che affronta appunto dell’elenco che faceva Schmitte rispetto ai asili nido all’aiuto agli anziani alle politiche di partecipazione e per far fronte all’emergenza abitativa ha detto sono tutte cose di sinistra, gliele faranno fare I suoi alleati di centrodestra e lui ha detto sostanzialmente le hanno sottoscritte poi comanderà il sindaco.

C’è questa attesa rispetto a politiche che ehm appunto sembrano essere di centro sinistra e l’elettorato si chiede ma come? Un un candidato di centrodestra le potrà mettere in pratica e tutto questo sdogana quella che è un po’ no? La l’identificazione rispetto all’area politica di riferimento

Speaker 0: che è un po’ l’obiettivo proprio

Speaker 12: dello stesso Smith. È bella domanda. Bellissima domanda perché ecco qui si va su quelle cose che possono veramente avere un rilievo perché io se poi devo essere sincero in termini anche di proposte ultimamente sarà Funaro ne ha fatte di interessanti rispetto agli asili rispetto alle aree verdi rispetto ecco vedo che grosso modo Schmitt non si discosta poi troppo in questo da alcune delle proposte di di Funaro. Ha ragione nel dire che poi è il sindaco come l’elezione da quando c’è l’elezione diretta sappiamo no? Quanto I sindaci sono in grado di pesare.

Lo abbiamo avuto anche qui a Firenze, una prova di questo, quando Renzi vince le primarie e poi vinse le elezioni da sindaco, lo fece anche in barba a molti principali dei partiti che lo sostenevano dando lui una forte linea di indirizzo, però sappiamo anche che Renzi aveva un profilo politico che fin dall’inizio si era giocato su questo punto di accordo con gli elettori voi votate me prima ancora del partito che mi candida perché io farò questo

Speaker 0: questo questo e questo e poi l’abbia fatto un altro paio di

Speaker 12: maniche ma rimaniamo al punto. Schmidt non è quel profilo lì, Schmidt ha un profilo che sicuramente non ha una pertinenza storica con uno o l’altro partito che deve allianza che lo sostiene però non è neanche un profilo di rottura che si è imposto dicendo io per un quanto io e non I partiti che mi sostengono. C’è questo mutuo accordo trasmitte I partiti che lo portano come candidato nel loro nascondersi dietro di lui per ovvia convenienza politica in una città dove il centrodestra non è mai stato maggioritario e quindi ha tutto l’interesse a non mostrarci con I propri vestilli sapendo che non sono vincenti. Quindi non vedo anche per quanto sapendo tutti I poteri del sindaco che la legge nuova gli da non credo che lì ci sia lo spazio per dire una rottura radicale. Probabilmente dovesse mai vincere, potrebbe avere un margine di manovra, è un’ipotesi che rimane di scuola, dovessi darla per plausibile.

Mettiamo per buono che vinca, mettiamo per buono che governi non vedo lo Schmitt che

Speaker 0: fa il

Speaker 2: rense di destra se posso dire la verità. E allora Siamo in conclusione giusto una battuta te la chiedo sulla la versione animalista di Nardella Funaro più che altro sappiamo che ci stiamo occupando di amministrative su Firenze ma la foto opportunity diciamo con gli animali domestici Nardella battaglia per gli animali una direttiva UE per tutelarli e Funaro lancia l’idea di un garante. Quando è circolata invece la foto di Nerdella con l’animale in collo Un’Europa misura di zampa ho letto I commenti effettivamente non erano per niente generosi. Il tema è importante però insomma le hanno suonate di cotte e di crude rispetto a quelle che potrebbero essere invece altre priorità. Un uscita di comunicazione per strizzare gli occhio ai proprietari di animali sempre

Speaker 0: di più dalla gestione

Speaker 12: pandemica o cos’altro? Beh secondo me era nata con quell’intenzione lì poi però il rischio di ritrovarsi a fare un po’ la parodia del Berlusconi che si presentava seduto nel giardino della propria villa con il biberon che dava all’anielino di turno secondo me anche I riferimenti visivi e restaci un po’ attenti perché se no poi rischi di di generare più che solidarietà e voglia di votarti un sorriso e voglia di farti un cormento

Speaker 2: sarcastico come credo poi si sia risolta. Allora a noi mancano tre settimane di collegamenti prevoto Tommaso Ciuforetti poi commenteremo il postvoto non so cosa aspettarmi da questi venti giorni ma insomma ci risentiremo lunedì sicuramente imbuttiamo

Speaker 12: la politica grazie per

Speaker 0: essere stato con noi. A te buona giornata. Che si fa.

Speaker 2: Sono arrivati dei messaggi durante il nostro collegamento con Ciuffoletti in buttiamo la in politica dovrebbero fare la pizza per la GKN al piazzale, oppure ci scrivete ancora, scusate ma dove vivono questi politici? Noi ignorantemente mi chiedo se ne accorgono solo ora, credo che in qualsiasi città del mondo vorrebbero avere da gestire un luogo del genere, riferimento dovrebbe essere alla piazzale ma anche alle cascine. Potrebbe diventare veramente un luogo di bellezza e di possibilità per molti di lavoro. E poi ma la sagra della pizza permanente sui radini di santo spirito va bene invece e poi anche una domanda sarcastica ma perché Renzi vi sembra di sinistra poi c’è chi aveva rimosso l’immagine di Berlusconi con l’agnellino in collo e insomma fa valutazioni rispetto diciamo a livello basso del dibattito politico insomma siamo andati un po’ a scandaliare quelle che sono state le tematiche, gli hashtag no? Di questa campagna elettorale per le amministrative e ci torneremo anche nei prossimi spazi informativi intanto linea al GR di Popolare Network e poi l’assessore alla mobilità Giorgetti in

Speaker 0: collegamento con noi

Speaker 13: otto e trenta buongiorno le

Speaker 0: notizie di Popolare Network.

Speaker 13: La morte del presidente iraniano è in corso il trasferimento dei corpi di tutte le nove vittime dell’incidente dell’elicottero su cui viaggiavano avvenuto ieri le operazioni di ricerca si considerano dunque concluse sulle cause di quanto avvenuto non c’è al momento una dichiarazione ufficiale ieri I midi iraniani hanno parlato di una fitta nebbia che potrebbe aver causato l’incidente a Teheran è in corso una riunione di emergenza del gabinetto, il governo iraniano intanto annunciato che continuerà ad

Speaker 14: operare senza interruzioni. Farian Sabahie. La carcassa dell’elicottero su cui viageava il presidente Raipi insieme al ministro degli S. Re. Abdullaiani, ad altri funzionari della Repubblica Etnania che è stato ritrovato nei prestiti di che è molto vicino al confine con l’azerbegiano, un drone ha identificato la fonte di calore.

Un momento molto delicato per l’Iran perché qualche giorno fa erano riprese finalmente I negoziati bilaterali tra Stati Uniti, Iran, in Oman, poco più di un mese dopo l’attacco dell’Irania e l’Irae le coninissili il tredici aprile. Ora la Costituzione iraniana prevede che se un presidente muore un altro viene scelto, nell’ottaggino ce ne erano state nuove elezioni ma nel millenovecentottantanove un emendamento della Costituzione diede maggiori poteri al leader supremo per decidere. Secondo questo emendamento non sono necessari subito nuove elezioni il vicepresidente e il capo della magistratura, il presidente del parlamento possono formare un triunvio di rato con lo che è il del leader supremo. In ogni caso la situazione è complessa, bisogna anche assicurare un cambio di guardia, non è detto che il primo vicepresidente che si insedia con lo che è del leader supremo

Speaker 13: sia in grado di portare avanti il suo incarico. Nella striscia di Gaza quella appena trascorsa è stata un’altra notte di bombardamenti colpita a Giabalia a nord il centro dell’enclava tra Caniunis e Nusayrat e di nuovo Raffa nel sud a Gaza City le truppe israeliane hanno cerchiato l’ospedale di Al Awada uno dei pochi ancora funzionanti nell’enclave. Medici senza frontiere denuncia che medici e pazienti non possono entrare né lasciare la struttura che al momento ha anche terminato l’escorte di acqua potabile. Prove d’intesa tra le destre estreme europee divise tra loro su molte questioni. Ieri all’araduno degli spagnoli di Vox c’erano tutti I principali leader Lungheresa Urbana, la francese Le Pen e ovviamente Giorgia Meloni che si candida fare da ponte in Europa tra I conservatori e I nazionalisti.

Meloni vuole replicare lo schema del centrodestra italiano anche all’Europarlamento dovessero avere I numeri sarà un’impresa non semplice viste le differenze su molti temi a partire dal sostegno militare europeo all’Ucraina. È attesa per oggi la decisione dell’alta corte britannica sulle tradizioni di Giuliana Assange, il giornalista, fondatore di WikiLeaks che negli Stati Uniti rischia fino a centosettantacinque anni di carcere. Oggi a Milano ci sarà un presidio in attesa della sentenza dalle dodici alle diciannove alla loggia dei mercanti. Quattro persone sono quattro persone pare tutti dettenuti sono rimaste lievemente intossicate a Milano nel corso di un principio di incendio divampato all’interno della carcere di San Vittore nessuno in gravi condizioni a bruciare secondo le prime informazioni sono stati sei materassi probabilmente per un’azione dolosa all’interno di un’unica stanza. I quattro intossicati dal fumo sono stati visitati nell’infermeria della struttura detentiva e il centodici otto non ha effettuato trasporti in ospedale.

Accaduto poco dopo le ventitran nel quinto reparto della

Speaker 0: prigione in una cella

Speaker 13: situata al primo piano. Le previsioni meteo per oggi al nord tempo instabile verso sera pioggia partire dal Piemonte e poi via via sulle altre regioni. Piogge temporali al centro al sud.

Speaker 0: Cielo sereno

Speaker 13: o poco nuvoloso. È tutto per il momento con le notizie e l’informazione di Popolare Network torna alle

Speaker 0: dieci e trenta

Speaker 15: Ci sono dei luoghi in Italia

Speaker 2: dove è facile perdersi.

Speaker 8: Ognuno per la sua strada. Non possiamo accogliere tutti.

Speaker 9: Tanto non cambia nulla.

Speaker 15: Luoghi comuni, possiamo uscirne. Con l’otto per mille alla Chiesa Valdese. Un passo concreto verso l’accoglienza e il sostegno a chi ne ha più bisogno. La mia dichiarazione conta. Otto per mille alla Chiesa Valdese.

L’altro otto per mille. Di

Speaker 13: un’altra inglese, l’altro otto per mille

Speaker 0: popolare network muoversi in Toscana Info, aggiornamenti

Speaker 2: in tempo reale sulla

Speaker 6: mobilità nella regione.

Speaker 16: Incorriamo entrovati dalla redazione di Firenze Smart in studio Agnese Fiedeli. Diamo la situazione del traffico della mobilità in questo lune di 20 maggio. Cominciamo dalla 1 dove troviamo codi attratti per traffico verso nord, tra Calenzano via 1 variante, una 11 codi attratti per traffico tra Pistoia e Il Bivio con la 1 e per via vedità esterna che non riceve tra sesto Fiorentino e Firenze per etola il tutto verso il capoluogo. In Fipinico di attrati verso Firenze tra Ginestra e Firenze in carriggiato opposta cote a tratti tra Cascina

Speaker 0: e Navacchio e Coda

Speaker 16: in uscita a Santa Croce. Siamo al traffico ferroviario, segnaliamo il guasto tecnico sulla linea tra Firenze e Campo di Marte e con Piobbi, per male inoltre il guasto tecnico sulla linea anche all’altezza

Speaker 2: di Vaglia.

Speaker 16: I treni interessati ai provvedimenti di circolazione sui nostri, I canali social.

Speaker 0: Prima di

Speaker 16: salutarci per il traffico urbano di Firenze e tre lavori al via in settimana segnaliamo quelli di asfaltature in via le Poggi in vista del tour de France e su lungarno Vespucci ancora interventi in via dei Marignolli e via Ponte di Mezzo. Muoversi in Toscana Info è un servizio in collaborazione con il Regione Toscana, cita per portare

Speaker 6: anche Firenze e Comune di Firenze. Per ora è tutto. Buon viaggio. Muoversi in Toscana

Speaker 0: Info, aggiornamenti in tempo reale

Speaker 17: sulla mobilità nella regione. Contro radio,

Speaker 0: buon ascolto e

Speaker 1: buon viaggio FM novantatresesei novantotto e nove. Filmopera, al

Speaker 0: cinema la compagnia, la nuova edizione della rassegna

Speaker 1: dedicata al Bel Canto. Cinque appuntamenti cinematografici dal 20 maggio al 28 giugno a cura del critico Gabriele Rizza in collaborazione con il Maggio musicale fiorentino. In programma film d’autore che raccontano la grande opera lirica realizzati da alcuni dei più grandi maestri del cinema. Info

Speaker 0: e programma completo su Cinema la compagnia punto

Speaker 1: et psichedelia afro, bit latini, trame dal medio oriente, tradizione twarg e un omaggio a Gil Scott Aaron. Torna a Mixit, la rassegna jazz che fa il giro del mondo e musica. Dieci concerti in programma fino a giugno alla parca di Firenze a

Speaker 9: cura di Toscana

Speaker 1: Produzione Musica. Giovedì ventitre maggio alle diciannove dal nord del Mali il gruppo musicale al femminile che ha contribuito a diffondere la conoscenza della cultura e della lingua in tutto il mondo. Concerto in

Speaker 0: collaborazione con il festival

Speaker 18: Odezer Firenze. Ma non l’hai ancora fatto il test gratuito per l’epatite

Speaker 0: CI? Se hai tra I

Speaker 18: trentacinque e cinquantacinque anni corri a farlo. Domenica ventisèi maggio

Speaker 0: in uno

Speaker 8: dei punti

Speaker 18: attivi nelle piazze della Toscana. Testiamoci perché quando l’infezione è ancora sintomatica può essere curata. Scopri dove fare il test gratuito sul regione punto Toscana punto hit slash testiamoci.

Speaker 0: Campagna

Speaker 1: promossa da Regione Toscana Walter Albini il calento, lo stilista. Fino al ventidue settembre al Museo del Tessuto di Prato la mostra dedicata ad un protagonista assoluto della moda degli anni sessante e ottanta considerato il primo stilista italiano di Preta Porte. Grande disegnatore e instancabile innovatore Albini è stato ideatore di tanti stili e look diversi. In mostra oltre trecento tra disegni, fotografie, abiti, accessori e tessuti che ricostruiscono le vicende di un mito della

Speaker 0: grande moda italiana. Info e biglietti su Museo del Tessuto punto it. Controradio EEEEEEEEEEEEEEEEE Oltre I Shakespearean Siano guardati il loro man Qualcosa succederà agli eroi Qualcosa succederà agli eroi Non più eroi, non più eroi Andando in giro di heroes No more heroes anymore No more heroes anymore e

Speaker 2: alle otto e quarantuno minuti di nuovo con voi per collegarci subito come ogni lunedì mattina con l’assessore alla mobilità di Firenze

Speaker 0: Stefano Giorgetti,

Speaker 19: ben trovato, buongiorno.

Speaker 2: Buongiorno, buongiorno a tutti gli ascoltatori. Assessore, mancano davvero pochi collegamenti per appunto questa legislatura e fare un punto su tutte quelle che sono le tematiche, le infrastrutture, I cantieri che ci hanno accompagnato in questo tempo e allora fotografiamo la situazione per

Speaker 19: quanto riguarda la tramvia e le tramvie. Beh allora per quanto riguarda la tramvia la tramvia in costruzione adesso è completamento, è la variante al centro storico I lavori stanno proseguendo si sta completando tutte le fai in piazza San Marco ma anche le finiture in piazza della libertà come sapete domenica prossima faremo la partenza da piazza San Marco con il tram quindi proveremo anche la fermata di piazza di piazza San Marco per venire verso la Fortezza e quindi anche questo sarà un ulteriore punto di arrivo per quanto riguarda l’elaborazione. Poi sono in fase di completamento sulla Pira e la Marmora in modo poi ci sia il collegamento attraverso via la Matteotti per tornare direttamente in piazza della Libertà. Quindi diciamo siamo alla fase finale delle elaborazioni. Per Quanto riguarda invece la linea per Bagni Arripoli, I lavori sono iniziati, sono iniziati dal parcheggio scambiatore di Bagni Arripoli, sono iniziati dal nuovo ponte sull’Arno, sono iniziati nelle zone dove verranno fatte le sottostazioni elettriche attraverso le bonifiche e le bonifiche degli ordini bellici per poi iniziare proprio I lavori veri e propri ma prima l’ha fatto ci sono questi passaggi a realizzare, sono in corso delle asfaltature, delle sistemazioni, delle viabilità propedeotiche poi ai cantieri della Tramvia per cui anche da questo punto di vista stiamo andando avanti mentre l’altra linea quella

Speaker 2: che porterà verso Lobezzano sì è in conferenza dei servizi. Per quanto riguarda la la linea verso le piagge

Speaker 0: dunque verso Campi

Speaker 19: Bisenzio e a che punto siamo? Ecco su quella sono I fasi di sapete che sono già paltati I lavori e quindi cioè ci sono già le imprese che realizzeranno sia la 4.1 che è la linea che dalle le polde arriva alle piagge ma anche la 4.2 che è quella che prosegue dalle piagge arriva a Campo Visenzio. In questo momento sono in corso le fasi della progettazione fino a arrivare sulla 4.1 alla progettazione esecutiva con diciamo la fase contrattuale si sta completando e che vorremo in qualche modo far partire I lavori entro la fine di quest’estate e mentre la 4.2 è più indietro con la progettazione è partita rispetto a quelle che sono le richieste del PANRR perché su quella ci sono solo dei PANRR per far partire I lavori all’inizio del duemila venticinque perché tutto dovesse completato entro la fine del duemila ventisei. Quindi diciamo che prima partirà il tratto e dalla portata arriva alle piagge e poi partirà a seguire anche il tratto

Speaker 2: e dalle piagge arriva fino a Campi Bisenzio. Allora sono arrivati un po’ di messaggi vediamo se volevo chiedere all’assessore quali siano I tempi per ehm prossime fasi di rifacimento di Viale Redi con le piantumazioni

Speaker 19: delle nuove piante ci chiedono allora quello lavoro che viene seguito dall’ambiente principalmente però lì avevamo tutta una serie di fasi di di realizzazione legate proprio anche alla possibilità poi di di fare la piantumazione degli alberi credo che prossima alla prossima fase sia stata studiata per ripartire alla diciamo nell’estate per poi

Speaker 0: arrivare al

Speaker 2: termine dell’estate la crea tumazione delle piante Bene assessore per quanto riguarda lo scudo verde invece diamo qualche indicazione ricordando la fase di messa in esercizio ma solo per monitoraggio insomma per verificare il funzionamento e non l’operatività in

Speaker 19: termini di sanzioni però quali saranno I tempi? Allora per quanto riguarda l’aspetto dello dello scudo verde è stato fatto un incontro il Ministero

Speaker 0: ha richiesto un

Speaker 19: incontro per alcune precisazioni legate soprattutto alla disciplina dei busturistici e quindi gli uffici ora stanno mandando le integrazioni richieste dal Ministero, hanno richiesto anche degli elementi relativamente alle cartellonistiche e dopo rimarremo in attesa del permesso del ministero. Noi ad oggi prevediamo di poterlo iniziare ad attivare da settembre, però come diceva ricordo che soprattutto il primo anno sarà un anno di monitoraggio dei mezzi e poi seguirà quello che è l’accordo che abbiamo fatto con tutti I comuni della città metropolitana che che è stato seguito per la città metropolitana da Cinda Cosini e per quanto riguarda I comuni in Firenze invece ho seguito io e che riguarda appunto una scaletta, cioè un inizio graduale anche per quanto riguarda l’aspetto delle successivi step dei dei mezzi e soprattutto non ci sono previsioni di pagamento di nessun

Speaker 2: tichette per entrare nella città di Firenze. Ci chiedono a che punto

Speaker 19: siamo con il restyling di Via Carducci Via Carducci è una situazione un po’ difficile nel senso e noi eravamo già pronti per

Speaker 0: per andare in gara perché come

Speaker 19: sapete eri sono stati vari progetti prima avevamo chiesto alla Sottotendenza di poter cambiare il manto della viabilità poi il progetto non è stato approvato e allora sia I marciapiedi che avevamo già trovato di fare in pietra ma cambiando il manto e la viabilità hanno stato approvato quindi è stato fatto un nuovo progetto completamente in pietra che è stato approvato dalla sua Intendenza, poi sono state trovate dei risorse perché è un intervento importante che si sta parlando circa di 1.800.000 euro di intervento e l’abbiamo finanziato con dei fondi del ministero che era a disposizione della città di Firenze. Ora rispetto a questi fondi c’è stato un problema del ministero che non ha rinnovato la commissione che verifica queste erogazioni e quindi abbiamo dovuto interrompere in questo momento la gara, sarà una questione però di fuoco spero, perché veniva rinominata questa commissione per poter poi procedere però diciamo I progetti approvati I fondi sono stati individuati eravamo in gara c’è questa situazione un po’ di blocco legata a questa

Speaker 2: commissione che deve rinominare I governi Ci chiedono ancora quando verrà risistemato il cordolo della corsia preferenziale in via Ponte di Mezzo, al momento dopo il lavoro sul manto stradale è pericoloso e dissestata. Questa può essere una segnalazione importante, assessore se non aveva

Speaker 19: ancora preso in carico la questione sì allora in via a punti di mezzo praticamente si è riuscita a sbloccare la situazione

Speaker 0: perché sapete lì le opere

Speaker 19: di urbanizzazione erano legate all’intervento, l’IDS lunga e quindi anche Edith faceva le opere di urbanizzazione delle vite legate a quell’intervento e proprio oggi quando parleremo dei lavori parleremo appunto della riasfaltatura in programma in questa settimana di via Giovanni de Marignolli e di via Ponte di Mezzo e quindi già in questa settimana inizieranno tutte le opere per sistemare le asfaltature e poi sistemare di

Speaker 2: conseguenza anche tutti gli aspetti legati alla preferenzia tema su cui torneremo perché davvero costantemente ci chiedono aggiornamenti su su quell’area. Allora però sullo scudo verde tornano delle domande cerchiamo di accorparli assessori. Sì. Con la mia moto del novantaquattro purtro circolare dopo l’avvio dello scudo verde e ancora uso l’auto Euro quattro sempre in ottime condizioni quasi esclusivamente per andare al lavoro fuori Firenze non ci sono valide alternative con I mezzi pubblici chiedo che vengano previsti dei permessi

Speaker 0: per usare l’auto per questa

Speaker 19: necessità sì allora intanto bisogna capire se l’Euro quattro è Diselo e benzina perché chiaramente ci sono dei vincoli diversi ad oggi per l’anno del monitoraggio non ci sono particolarmente vincoli per l’Euro 4, poi ci sarà scalare Euro 2, Euro 3, Euro 4, quindi si parlerà successivamente al 2026 anche se fosse un Euro 4 diesel per quanto riguarda gli aspetti dello scuroverto. Per la moto va allo stesso discorso ma visto il tipo e le caratteristiche del mezzo

Speaker 2: rispetto ai livelli di inquinamento. Ehm non stiamo parlando

Speaker 19: di moto d’epoca altrimenti questo avrebbe no se sono se sono delle se sono delle aia e moto d’epoca come leato d’epoca ci sono appunto delle modalità che stiamo studiando rispetto alla alla

Speaker 2: registrazione di questi velzi per andare in deroga. Certo. Assessore andiamo ai cantiari per questa settimana. Diamo uno

Speaker 19: sguardo, una carrellata di informazioni importanti. Sì, ecco, per quanto riguarda I cantiari continuano le asfaltature legate anche al passaggio del tour de France e quindi si sono le asfaltature programmate in via le Poggi che termineranno alla fine alla fine di maggio quindi queste sono delle asfaltature importanti ma al stesso tempo come dicevo precedentemente in questa settimana quindi da lunedì 20 e martedì 21 partiranno I lavori per l’asfaltatura di via Giovanni De Marignolli e poi a seguire anche via del Ponte di Mezzo. Quindi questa settimana avremo attraverso dei restringimenti dichiarreggiate di via di Sosta la l’asfaltatura mentre poi a seguire ci sarà anche l’asfaltatura di via Marifi questa è in fase di programmazione che però verrà svolta in orario notturno e quindi la programmazione è un po’ più complessa però verrà via Marifi e sarà riasolta al tambiale in orario notturno. Quindi è intorno quindi anche a quest’area del cantiere che per ora è bloccata e ferma per tutte le vicende che ognuno ne conosce però per quanto riguarda l’opera di organizzazione siamo riusciti a sbloccarle per poterle portare avanti e poter completare e mettere in sicurezza la viabilità e anche I marciapiedi dove è possibile intervenire.

Poi ci saranno dei lavori sul Longarno Vespucci, sono dei lavori di rifacimento di asfaltatura dopo il passaggio dei sottoservizi, lì fu fatto a suo tempo un intervento molto importante di pubblicacqua, di sostituzione di importanti tubazioni pubblicacqua e quindi verrà fatta questa asfaltatura con delle chiusure dalla 21 alle 6 di alcuni tratti tra piazza vittorio veneto e via magenta poi abbiamo via della loggetta inizieranno proprio da oggi dei lavori per nove allacci sia alla rete idrica sia alla funghiatura quindi di porre particolarmente attenzione a quella zona per quanto riguarda gli aspetti della mobilità e poi il lavoro importante e che spero a breve poi anche terminerà perché ha creato una serie di disagi ma è molto importante della dell’interramento della linea dell’alta tensione elettrica tra San Lorenzo e Greve e Peretola e e son lavori via San Bartola a Cintoia via Simone Martini e via Livorno e quindi ci saranno queste queste lavorazioni che continueranno in questo periodo e c’erano dei restringimenti careggiati a via Livorno a via Simone Martini ci sarà anche un di gete transito a via San Bartola Cintoia quindi riporre particolarmente

Speaker 2: attenzione anche a questa lavorazione. Allora a proposito di riasfaltatura ci chiedono hm già una segnalazione era stata rivolta su Viale Cadorna all’altezza dei Ponticcini ci sono ben due buche molto pericolose per scooter e bici, ci vengono segnalate e poi invece vorrei sapere se è stata presa in considerazione la mia segnalazione del pericoloso incrocio tra via Giovann Battista e via allora via amici ehm dunque chiedo all’ascoltatore o all’ascoltatrice di darci indicazioni precise perché sta modificando il messaggio in corso d’opera. Su via Cadorn assessore c’è

Speaker 0: qualche novità

Speaker 19: rispetto al lavoro di riasfaltatura No, allora non mi sembra che ci sia programmazione la la subia la Cadorna una riasfaltatura però si può intervenire io mi sono già segnato per un intervento comunque oda

Speaker 2: dimessa in sicurezza. Allora invece la questione via Giovann Battista amici e via Cairoli

Speaker 19: pericolosità di quest’incrocio e via Cairoli? Sì sì sì sì ho capito ho capito. Beh su questo ora poi potremmo un pochino vedere ma mi sembrava che si fosse già già visto questo questo aspetto se fosse già già parlato e su questo noi avevamo previsto, siccome senor de Cordonal abbiamo un’intersezione con tre attraversamenti pedonali, un progetto di allargamento proprio dell’aspetto dei marciapiedi, quindi l’estringimento della viabilità, perché lì abbiamo delle viabilità abbastanza ante con la sosta a petti nel seno del cordomaglie, male, e quindi l’allargamento dei marciapiedi in modo da ridurre l’aspetto della intersezione e ridurre l’aspetto anche della viabilità è la messa in sicurezza. Quindi I lavori, gli uffici stanno già lavorando su questo tipo di intersezione, perché questa ne avevamo anche già parlato e quindi avevo dato il via a fare queste lavorazioni proprio di messa in sicurezza che consistono nell’allargamento di prossimità dell’incrocio del marciapiede e quindi di fatto si riduce l’ampiezza della carreggiata in arrivo e quindi si rallenta dove abbiamo lo stop e quindi diventa l’intersezione più sicura ed è più sicura anche l’area della sosta, è più sicura la viabilità, è più sicura la visibilità e soprattutto l’attraversamento personale è leggermente arretrato rispetto alle intersezione

Speaker 2: anche questo diventa un elemento di maggiore sicurezza. Quindi possiamo dire

Speaker 0: che è

Speaker 19: presa in

Speaker 2: carico la

Speaker 19: la segnalazione. Sì sì sì sì sì. Saremo conto. Allora

Speaker 2: un un ultimo perché ne avevamo parlato. Un ultimo osservazione Giovanni dice perché non viene considerato fra I lavori di Ponte di Mezzo il fatto di sopprimere il mega semaforo davanti le ex Manzoni con una rotonda ampia e fluida se pure ehm non perfettamente circolare ehm è una situazione lì e che potrebbe avere sviluppi dal punto di vista delle modifiche per fluidificare il traffico visto che non ci sono sezione ci dice viari e degne di essere di ingresso alla città almeno potrebbe funzionare il flusso

Speaker 0: piuttosto che fare da

Speaker 19: da imbuto da da tappo in sostanza. Sì allora lì lì fu a suo tempo fatta una una verifica non ci sono le dimensioni per poter realizzare una una rotatoria perché torna a ripetere le I movimenti che ci sono al quel semaforo sono tanti e sono importanti, però non c’è proprio spazio materiale per realizzare una rotatoria, a suo tempo fu proprio fatto questo livello di valutazione, però non ci sono le caratteristiche perché si possa realizzare, soprattutto se possa realizzare in modo che sia fluido e che sia in sicurezza. Poi dopo sono fatto anche uno studio rispetto ai flussi, perché ci sono dei flussi troppo diversi nell’arco della giornata e quindi un impianto semaforico riesce a migliorare il passaggio rispetto invece a una rotatoria che ha sempre comunque gli stessi tempi, mentre questi semafori lavorano su

Speaker 3: più

Speaker 19: piani semaforici e quindi cambiano le tempistiche per esempio fra la mattina e pomeriggio quindi fra l’ingresso a città e l’uscita a città e quindi a suo tempo fu

Speaker 2: già visto che l’impianto dava maggior garanzia. Assesore si parla di una segnalazione di biciclette quindi non possiamo non prenderla, facciamo uno strappo davvero in chiusura per la ciclabile e dilungarlo dei pioppi interrota da tanto tempo a chi si può chiedere quando verrà ripristinata? Quanto tempo ci ci vorrà ancora per riprendere

Speaker 0: la funzionalità

Speaker 19: di questo percorso? La guardi su questo che ehm è una cosa che è l’attenzione dell’amministra che noi ci stiamo lavorando pur non essendo una competenza diretta nostra perché ci sono I lavori della della regione che hanno che hanno appunto interdotto questa cilavola. Quindi si sta cercando la soluzione perché si possa in qualche modo si possa riuscire in qualche modo avere un percorso alternativo perché I lavori non sono brevi e quindi si sta lavorando proprio per poter dare un percorso alternativo perché ci sono arrivate fatte chieste

Speaker 2: da questo punto di vista e quindi cercheremo di dare una soluzione. Quindi non quel tratto ma un’alternativa per rendere sempre un percorso possibile per attraversare quell’area. Importante e poi naturalmente ci dia aggiornamenti su tutte queste questi fascicoli tra virgolette che

Speaker 19: sono aperti. Grazie a lunedì

Speaker 0: prossimo sessore

Speaker 4: Giorgetti. Grazie a voi. Ad everdici. Sono aperte le iscrizioni ai corsi di istruzione e formazione professionale in partenza a settembre grazie al fondo sociale europeo plus La Regione Toscana promuove percorsi triennali gratuiti per giovani con meno di diciotto anni. Lezioni in aula, laboratori, stagina azienda per ottenere una qualifica professionale ed entrare subito nel mondo del lavoro.

Grafica, commercio, ristorazione, benessere e molto altro. Scopri di più su regione punto Toscana punto hit slash formazione.

Speaker 6: Iniziativa nell’ambito del progetto Giovannisì. Messaggio elettorale

Speaker 7: pagamento, committente responsabile

Speaker 8: Giovanni Fittante. E Lusi anche noi ridiamo un’anima a Firenze. L’otto e il nove giugno per il comune scegli la lista

Speaker 7: civica Anima Firenze e scrivi fittante. Più sicurezza, tolleranza 0, commissariamo le cascine e creiamo un enteparco, più cultura nei quartieri, più il decoro urbano. Scopri sul sito il nostro nuovo piano casa.

Speaker 8: Noi ci mettiamo la faccia, la passione e l’impegno e tu? L’otto e nove giugno scrivi Fittante e lista civica Anima Firenze con Funaro Sindaca. Dei forza al cambiamento. Scegli Anima Firenze.

Speaker 6: Anima Firenze ventitrenta punto hit. Messaggio elettorale a pagamento. Committente

Speaker 17: responsabile Giovanni Fittante. La comunicazione

Speaker 1: è efficace, usa strategie innovative. Contro Radio Cross Media è la punta più avanzata della crossmedialità in Toscana con la radio NFM Dabb, Contro Radio Web TV, Contro Radio punto it, Contro Radio Social con I profili Facebook, Instagram e Telegram, I podcast e TIF, il nuovo canale video social Under 35 su Instagram e TikTok.

Speaker 17: Si vuoi comunicare con una strategia ad un pubblico definito, sperimentato e motivato, raggiungendo un bacino certificato di centinaia di migliaia di contatti? Contatta ai consulenti in comunicazione di Controradio Cross Media. Scrivi a Cross Media, chiocciola a controradio.it o vai sul sito controradio.com.

Speaker 0: EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE Sì, quando mi vedi a me I miei nastigli, ti senti sempre in mente Non posso farlo solo, non posso lasciarmi solo, non posso lasciarmi solo Tu lo fai ogni volta, non posso lasciarmi solo, non posso lasciarmi solo, non posso lasciarmi solo Ti senti sempre in mente, non posso lasciarmi solo Can’t live alone Can’t live alone Can’t live alone Always alone Can’t live alone e

Speaker 18: Scusi, dov’è la notizia?

Speaker 2: Fondo a sinistra. Nove passate da quattro minuti, ben trovato anche a Raffaele Palumbo che mi ha raggiunto

Speaker 0: per in

Speaker 20: fondo a sinistra è la

Speaker 2: l’ultima fascia di Newsline. Buongiorno, ben trovati. Allora a Gaza ora messages from a dear friend. Vogliamo parlare di questo progetto che arriva alla seconda tappa italiana questa sera alle ventuno presso il teatro Cantiere Florida un gruppo di artisti del Panorama Italiano leggerà le testimonianze del regista Almadun da Gaza per dare voce a un messaggio di pace. Raccontiamo il progetto come un come è nato e le sue finalità da parte della direttrice artistica e coproduttrice di A Z theater per l’Italia, Aglianteroac,

Speaker 21: bentrovata, buongiorno. Buongiorno e grazie dell’accoglianza su Controradio. Sì, è un progetto che noi portiamo avanti a Londra da ma in realtà da decenni però non in questa forma specifica. C’è una collaborazione con la compagnia di Khosam al-Madhoun dal 2002 in tante forme diverse che si è intensificata durante, diciamo forse in seguito, all’attacco israeliano su Gaza del 2008-2009. Io sono coinvolta in questi progetti da otto anni circa perché ho studiato persiano arabo a Oxford e quindi parlo l’arabo, ho vissuto due anni in Libano, ho visto il

Speaker 0: nord della Galilea dal sud del Libano.

Speaker 20: E quasi per

Speaker 21: caso. Come? Parla anche il farsi. Sì, sì, sì, certo. La mia lingua preferita.

Però grazie, l’Arabe è molto divertente pure. E quindi sì,

Speaker 0: tornata a Londra, sono stata

Speaker 21: coinvolta in tanti progetti diversi con artisti della striscia di Gaza che erano comunque sempre difficili da realizzare, perché c’era sempre questa barriera fisica, non erano tempi di genocidio come oggi, però comunque erano tempi di assedio, Quindi noi non potevamo andare là e soprattutto loro non potevano venire qui. Quindi trovavamo sempre dei format ehm a distanza ehm diversi però incuravamo entrambi I partecipi. E l’anno scorso stavamo lavorando sull’ adattamento di testimonianze del duemilotto duemilanove e proprio al settembre se non ero

Speaker 0: il dieci settembre eravamo a fare una lettura in

Speaker 21: un parco di Londra per lavorare sullo spazio pubblico, in ehm, avevamo una chiamata video in live streaming con appunto Hossam, il regista dei quali leggeremo le testimonianze stasera, il suo collega Jamel, che sono I co-fondatori di Pieta for everybody a casa, è arrivata la figlia di Jamel, era giovanissima, che ci mostra il suo anello di fidanzamento e dice sto per sposarmi e poi meno di un mese dopo è cambiato tutto no?

Speaker 2: Soprattutto per loro e e come è cambiato? Come è cambiato anche il senso artistico, culturale ma anche il messaggio dei messaggi che vengono contenuti in questa raccolta di testimonianze

Speaker 0: di testi che vengono

Speaker 21: condivisi col pubblico. È un’ottima domanda. Allora I messaggi sono iniziati ad arrivare il nove ottobre. Quindi noi abbiamo cioè il progetto di prima l’abbiamo sospeso e ci siamo messi a leggere ma proprio dal dinti tre ottobre una cosa così le testimonianze che erano già dodici al tempo e le testimonianze se ho capito

Speaker 14: bene la

Speaker 21: domanda sono cambiate nel tempo perché hanno riflettono sia I cambiamenti della situazione, quindi tre sfollamenti da Gaza City, Anoserati, Anoserata, Rafah, la morte dei miei suoi familiari, la perdita, il non avere notizie, la separazione di Hossam da sua moglie per un periodo, la cura della madre di 83 anni per la quale non ci sono farmacie, chiaramente perché gli ospedali sono tutti, se ci sono sono distrutti e se non sono ancora del tutto distrutti devono prendersi cura dei feriti urgenti di guerra. La figlia che era andata a fare un massere in Libano però poi era talmente in tre dal panico che è andata in Egitto per cercare di fare uscire I genitori ed essere vicino a loro. Quindi da un lato c’è proprio questa situazione che Hossam ci narra in continua generazione e dall’altro c’è il cambiamento della sua scrittura che riflette la stanchezza della sopravvivenza e che diventa a tratti più surreale, a tratti veramente più più stanca come se non c’è più così tanto da dire di iniziano a esserci liste in ciò che ci dice sei mesi di questo, sei mesi di quello. Quindi sì direi dal mio punto di vista I cambiamenti sono sono questi due da un lato la situazione e dall’altro l’impatto psicologico che ha la situazione su una persona che prova a raccontarla assiduamente

Speaker 20: senta un punto appunto parlando di cambiamenti lei in generale ma non solo evidentemente, come vive il fatto che la rappresentanza palestinese in questo momento sia, per chi ha fatto del femminismo la propria ragione di vita non è proprio il massimo mi verrebbe da dire per usare un eufemismo questa cosa come la vivete voi?

Speaker 21: Cioè come lavorare in un contesto conservativo da

Speaker 0: un punto

Speaker 20: di vista dei diritti delle donne dice la sentiamo

Speaker 21: ancora Ah scusi sì

Speaker 20: sì no volevo solo ehm

Speaker 21: sincerarmi di aver capito bene. Sì sì lo scusa. Sì credo che sia mh allora è difficile rispondere in poche parole. Sì è vero anche questo. Però quello quello che

Speaker 0: direi è che in questi mesi ho

Speaker 21: capito tanto come in inglese si parla tanto di intersezionalità, di tante lotte diverse e quindi direi che quello che è successo in questi mesi è come proprio se fosse cambiato il mio modo di pensare in seguito, sia al seguire la situazione, però forse anche a capire tante cose di come mi era stata presentata la storia europea, la storia del novecento, il colonialismo, I diritti delle donne e quindi direi che la mia lotta di femminista ha molte, molti punti in comune con la lotta del proletariato globale e anche del sud globale ed è una lotta che va contro le forme di potere che siano il patriarcato o il colonialismo o la supremazia bianca o l’islamofobia o l’antisemitismo e il modo in cui tutte queste vengono utilizzati per dividersi tra di noi piuttosto che riconoscere che in una struttura di potere siamo in qualche modo tutti vittime, anche le persone che le esercitano loro malgrado che siamo legati tra di noi di questi rapporti tra vittime e carnefiche che vanno scardinati e il femminismo per me è importantissimo però è una di queste lotte ovviamente da donna è quello che esperienzo in prima persona però non è l’unica

Speaker 20: e non non la vedo in opposizione ad altre lotte. Dopo l’appuntamento di quest’oggi a Firenze questo evento si sposterà poi

Speaker 2: a Napoli, a Roma, a Genova e a Milano. E ricordiamo che tutti I partecipanti a questo progetto di cui abbiamo voluto parlare oggi danno il loro contributo gratuitamente e I ricavi eventuali saranno devoluti. In aiuti umanitarie immediati a Gaza attraverso vari canali tra cui Medici senza frontiere. Ricordiamo l’appuntamento di stasera alle ventuno al Teatro Cantiere Florida di Firenze in collaborazione con l’associazione undici agosto grazie a Yantaro

Speaker 0: spera essere

Speaker 21: stata con noi grazie a

Speaker 18: voi arrivederci

Speaker 10: vi aspetto

Speaker 0: stasera scusi dov’è la notizia? Buona stagistra Fondo a sinistra! Non dovremmo mai pensare sulle nostre pensazioni perché ci si tratta di tutto il tempo alcuni diranno che troveremo un giorno più brillante alcuni diranno EEEEEEEEEEEEEE non vado a te, non vado a me neanche perché alcuni diranno che troveremo un giorno buono alcuni diranno che troveremo un giorno buono nonostante l’istabilità del meteo Raffaele,

Speaker 2: noi

Speaker 0: ce lo

Speaker 20: concediamo un viaggio adesso per mare. Ma siamo in collegamento con quel bucaniere? No, pensavo tu dici siamo alla radio calma anche a

Speaker 11: te un bibino che è corso lungo la

Speaker 12: ma sai che ma sai che I bucanieri

Speaker 11: alla fine erano quelli

Speaker 0: che facevano dei

Speaker 11: grandi barbecue e beh

Speaker 20: da questo cioè che viene il nome.

Speaker 11: Io non l’ho mica

Speaker 20: detto per un caso caro Lorenzo Cipriani. Io sono circondato da persone maliziose di

Speaker 2: scassafede Cercavo la citazione colta perché Lorenzo Cipriani per chi non

Speaker 20: l’avesse proprio riconosciuto al volo ma insomma. C’era belle se devessero a questo spandamento raffavore. C’era un impazzito di due di mattina.

Speaker 2: No. Mare Nostrum. Nostrum è nostro. Torniamo a noi. Sì perché vogliamo vogliamo con Lorenzo condividere quest’opera che è uscita navigando nella storia un periplo del mondo antico in barca vela giunti editore prima di salpare per a nuovi lì di Lorenzo ci lasci questo contributo importante non solo per chi vuole viaggiare ma anche dal punto di vista

Speaker 12: socio ambientale.

Speaker 0: Guarda come te

Speaker 20: l’ho messa Benissimo. Bellissimo. Ecco. Lorenzo. Ma sì.

Prego. Che? No, allora questo è riuscito a

Speaker 12: fa stanzito Lorenzo ci viene

Speaker 20: per più di

Speaker 11: due secondi. Mi complimento.

Speaker 22: No, ma perché stamattina siete partiti in modo così? E pervescetemi? Era era un piacere ascoltarvi. Ho detto ma

Speaker 11: guarda quante cose hanno da dire, capito? Allora vi devo dire questa cosa questo viaggio era nato al termine del nostro giro del mondo quando noi stavamo tornando rientrando nel nel nel Mediterraneo Valerio Dio su Milanto avevamo cominciato a pensare di realizzare un giro del mondo antico quindi un giro del e noi ci siamo sentiti sulla radio durante questo giro del mondo antico. Poi di questo giro del mondo antico io ne ho scritto un libro per Giunti Editore che si chiama Mare Nostrum navigando nella storia un periplo del mondo antico in Barcavela perché noi abbiamo percorso ripercorso diciamo le rotte del degli antichi popoli che si affacciavano sul Mediterraneo e che sono stati alle origini della nostra cultura. Ecco quindi l’idea era quella di ripercorre quelle rotte lungo ehm delle dei viaggi che univano popoli, terre e quindi attraverso cioè tutta l’Italia, la Sicilia, poi la Grecia e poi risalire su per all’interno delle Ubea, fino a Monteatos, le isole, l’Iostretto dei Dardanelli, Troia e poi risalire tutto il mar di Marmara fino ad arrivare a Istanbul la porta d’Oriente, scendere giù di nuovo tutto l’Egeo con le isole le del del Do de Cannezo, le isole Spora di su e quelle cicla di e poi la costa dell’Asia Minore dove sorgevano le grandi città tipo Fesomileto e poi ci siamo spinti fino addirittura al mar di Levante per tornare indietro, toccare Rodi e poi di nuovo le cicla di Creta e poi Malta, di nuovo la Sicilia, la Sardegna, le isole Baleari, la Spagna e poi tornare al nostro punto di partenza, cioè il mare della Tuscia ovvero via reggio in pratica, la nostra Toscana.

Speaker 20: L’operazione che Lorenzo fa con questo libro è veramente molto bella perché qui si tratta di riprendere il tema del viaggio, il tema delle esplorazioni, il tema delle origini della nostra civiltà che Lorenzo fa attraverso la storia dell’arte, la musica, il teatro e appunto I viaggi di restituirli a noi. Cioè questo Mare Nostrum, questo libro che esce in questi giorni è un libro veramente molto bello perché ci fa viaggiare, un libro di viaggio e insieme anche un libro di storia e un libro di avventure, un libro di memorie e veramente tante cose però vissute da chi con Valerio Bardi su Milanto è stato in questi posti oggi in questi anni drammatica ed esaltante al contempo all’esperienza del giro del mondo durante il covid di diverso sapore a questa che invece ci racconta questo questo continente liquido no? Come lo definiva un grande storico che è il nostro meraviglioso mediterraneo, il nostro drammatico cemitero più grande del mondo, ma è un luogo che veramente ancora oggi ci parla con le sue storie Lorenzo.

Speaker 11: Sì infatti io mi sono chiesto cosa può ancora insegnarci il Mediterraneo, no? Dove tutto ha avuto inizio perché inizio il libro facendo questa riflessione dicendo che a un certo momento della storia è venuto una sorta di big bang dell’umanità è nato la nostra civiltà è sbocciata come un fiore che si apre in un mattino di primavera ed è sbocciata già per questo fiore sbocciato già perfettamente formato con una straordinaria capacità di pensare, di organizzare il mondo secondo le regole imparate dalla natura. Quindi questo viaggio vuole anche ristabilire un contatto con la natura perché navigare nel Mediterraneo a vela oggi vuol dire veramente navigare come facevano I nostri predecessori, cioè quando noi ci mettiamo in mare sì è vero abbiamo delle barche molto più sicure oggi degli strumenti tecnologici però quando ci mettiamo in mare niente è cambiato navighiamo ancora con gli stessi venti spinti dalle solite correnti, quando arriviamo nei porti diamo volta alle bitte con I soliti nodi, voglio dire, e ci fermiamo nelle solite rade, andiamo nei soliti porti, ci facciamo tirare dai soliti fari all’orizzonte posti sui promontori delle coste o sulle alture delle isole e la notte ci facciamo ancora guidare dalle stelle quando alziamo gli occhi al cielo perché sono ancora quelle brillano allo stesso modo che ai tempi

Speaker 2: di Erodoto e ai tempi di Omero. Lorenzo poi c’è questo aspetto che alla doppia valenza delle quattro triglie no? Comprate in ogni porto sia per una ricerca scientifica ma anche per una convivialità con gli ospiti

Speaker 0: che hanno preso parte

Speaker 11: al viaggio ce lo vuoi raccontare in sintesi? E qui viene infatti il bucaniere perché poi queste triglie finivano in padella

Speaker 20: oppure arrostite ma

Speaker 11: ecco sì.

Speaker 0: Ma prima era

Speaker 11: un progetto. Ma prima che cosa accadiva? Ma prima c’era un altissimo progetto scientifico che avevamo ideato insieme al Dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze nella persona del professor Duccio Cavalieri e voi in radio lo conoscete molto bene e quindi io ero stato formato dal dipartimento all’interno di un progetto di citizen science finanziato da regione Toscana per fare questo campionamento di acqua e di triglie. Queste triglie io le dovevo prendere in ogni luogo quindi abbiamo fatto ventisei punti di campionamento in tutto il Mediterraneo dovevo estrarne le interiore e mettere, ero stato formato per fare questo disporle dentro a delle provette con una soluzione conservata al DNA, metterle in un freezer e e negli stessi luoghi di campionamento prelevare anche dei campioni di acqua. Ecco da questo campionamento l’università di Firenze in particolare due dipartimenti quello di biologia e quello di chimica hanno fatto un progetto per individuare quei microorganismi che disgregano naturalmente le microplastiche.

Il progetto ora è nella fase di revisioni di articoli scientifici e sotto un processo di peer review sono già state realizzate due tesi ehm e andiamo avanti perché adesso vorremmo fare lo step successivo a partire dal prossimo autunno faremo un un altro un altro un’altra ricerca su questo tema più ehm circoscritta

Speaker 20: e più approfondita nell’Arcipelago Toscano. Lorenzo Cipriani naturalmente prima di ripartire tra poco a fine mese

Speaker 11: ci sono delle presentazioni. Sì c’è una presentazione che ti vede coinvolto Raffaele fra l’altro il trenta di maggio alle ore diciotto e trenta presso l’ode un giunti presenteremo il libro e la sera stessa faremo lo spettacolo che Maria Cassi e io abbiamo messo in scena che si chiama Mediterraneo un un’avventura stupefacente fra miti, sirene ed eroi

Speaker 0: che è tratto in parte dal libro che ho scritto da Mare Nostrum

Speaker 11: quindi ci abbiamo costruito questo spettacolo che stiamo portando un po’ in giro nei teatri quindi il trenta lo faremo di nuovo al teatro del sale all’interno di quel meraviglioso festival che sarà il festival del sale la seconda edizione del Festival del Sale in tutto il quartiere di Sant’Ambrogio. Quel giorno sarà dedicato al Mediterraneo. Quel giorno Firenze Chiara e Raffaele diventerà un’isola del Mediterraneo. Parleremo di Mediterraneo, all’odeo giunti, lo rappresenteremo al teatro del sale, mangeremo nel

Speaker 2: quartiere di Sant’Ambrogio Pietanze Mediterranei. Trenta maggio già segnato in agenda, nel frattempo ci arriva un messaggio che ci dà l’occasione anche per saperne di più ma quest’estate Lorenzo organizza qualcosa di fluibile

Speaker 11: per noi poveri mortali

Speaker 0: sì assolutamente

Speaker 11: però purtroppo quest’estate sono ehm quasi del tutto ehm presi ehm abbiamo esaurito tutte le tratte è un po’ soldato ma perché ci siamo concentrati nel realizzare dei team building ehm per alcune aziende e poi facciamo anche delle mh crociere ma sì di carattere storico e poi facciamo dei corsi di vela e questi corsi di vela sono stati promossi finanziati da quella fantastica fondazione culturale che si chiama fondazione Poma di Pescia con cui abbiamo iniziato una collaborazione per realizzare questi queste prime Poma Sailing Week quindi faremo dei corsi di vela e mh Sono loro un po’ che tengono le fila di questa cosa, però se qualcuno vuole ed è interessato a fare dei corsi di vela può contattare la fondazione Poma di Pescia forse ancora dei posti ci sono sono loro che tengono

Speaker 20: un po’ il polso delle prenotazioni. In ogni caso il libro si chiama Mare Nostrum navegando nella storia un periplo del mondo antico in barca a vela edito raggiunti l’autore è Lorenzo Ciprani un grande abbraccio, Lorenzo,

Speaker 11: grazie per essere stato con noi. Un abbraccio a voi, a

Speaker 0: presto e buon vento a tutti e le cose che avevo fatto per sentire vivi penso che sia così è sempre dovuta essere non c’è serenità melodia lontana e tempo e è sempre ospite all’estero No serenity, lonely melody and time And it’s always dark outside and I’m Losing patience that I’m Losing patience that I’m Outer time All my bitter days Still hanging round my head e alle

Speaker 2: nove e ventinove minuti siamo un passo dal GR di Popolare Network, la prima fascia informativa locale di Newsline termina qui ma rimanete sintonizzati sulle nostre frequenze aggiornati anche sui nostri canali cross mediali da Raffaele Palumbo e Chiara

Speaker 0: Brilli a tutti voi l’agurio di una buona giornata Sottotitoli creati dalla comunità Amara.org EEEEEEE Sottotitoli e revisione a cura di QTSS”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it

Previous episode