search menu
play_arrow

WidgetWeb

News line del 22 Aprile 2024 08:00

regia 22/04/2024


Background
share close


Speaker 0: E non è vero

Speaker 1: la Newsline di Contraradio.

Speaker 0: L’informazione prima di

Speaker 2: tutto alle otto passate da quattro minuti apriamo un Newsline di oggi lunedì ventidue aprile un buongiorno da Chiara Brilli in studio, con voi fino alle nove e trenta, tra poco mi raggiungerà anche Raffaele Palombo, avremo tutte le nostre consuete rubriche del venerdì, a partire ad abbutiamola in politica, ma come dicevamo anche l’assessore Giorgetti l’assessore alla mobilità e poi in fondo a sinistra andiamo per ordine e iniziamo come di consueto con il meteo eravamo preparati siamo in una istabilità stagionale un po’ accentuata dal punto di vista invernale diciamo ma chiediamo

Speaker 3: Lumia Francesco Pasi dell’Ammma. Buongiorno. Ciao, buongiorno a tutti. Sì, proprio come hai detto tu più instabile e quasi invernale. Mmh diciamo ci sta interessando una perturbazione che è più attiva sulle province settentrionali con rovesci sparsi anche lungo la costa, anche qualche locale temporale, e sta anche nevicando in montagna su quote inusuali per il periodo relativamente basso, inferiore mille metri, quindi diciamo una situazione quasi invernale.

Le temperature proagi pomeriggio non superiori ai tredici quattorici gradi domani anche domani instabile in mattinata la probabilità maggiore di pioggia è sulla costa mentre nel pomeriggio su le zone interne e per domani le temperature in ulteriore calo

Speaker 2: con valori pomeriggiani attorno ai dodici, tredici gradi. Stiamo parlando di temperature al di sotto

Speaker 3: anche dei dieci gradi, al meno rispetto alla alla media. Diciamo le minime per ora non sono scese più di tanto per la nuvolosità mentre le massime si fa sentire proprio l’aria fredde quindi le temperature sono

Speaker 2: anche dieci gradi inferiore alla media del periodo. Profitiamo di questo collegamento d’inizio settimana per dare un po’ la tendenza. Forse il venticinque il giorno ehm con qualche spiraglio maggiore di di miglioramento ma

Speaker 3: siamo comunque in una settimana che avrà queste caratteristiche. Purtroppo sì non non azarderei a troppo ottimismo per il venticinque perché al momento sembra che possa essere ancora molto instabile quindi col tempo così le precipitazioni sono veramente possibili anche il venticinque vediamo un po’ domani l’evoluzione perché ancora non è certa

Speaker 2: però al momento sembrerebbe anche I trenticinque molto variabili. E allora seguiamo passo passo grazie anche all’AMMA buon lavoro,

Speaker 0: breve pausa

Speaker 4: pubblicitaria e poi torniamo in Newsline. Un futuro senza cancro? Noi ci crediamo ma tu credi in noi. Con il cinque per mille alla Lega Italiana per la lotta contro I tumori sostieni la prevenzione e fai crescere le nostre attività di assistenza quotidiana ai malati oncologici. Il tuo cinque per mille all’ILT Firenze.

Speaker 1: Prevenire e vivere. Info su legatumorifirenze.it. L’associazione La Rossa presenta la decima edizione di prima maggio a Lari, festa rossa dei lavoratori. Dalle undici alle ventitre un super festival nelle Quattro piazze intorno al castello del Borgo di Lari. Al teatro Giuliana Sang lavoro in sicurezza.

Voci e pratiche di lotta contro le morti sul lavoro e la repressione delle rivendicazioni in collaborazione con Ottolina TV. Sui vari palchi si alterneranno ben nove gruppi tra I quali la ballotta continua, Hotel La Salla, settantuno GPM, Lorenzo Nicolini, Batucada, a Go Go e ancora a Spazio Bambini, performance artistiche, associazioni, mercatino e area a riscuolo a

Speaker 0: chilometro 0. Festa

Speaker 1: ecosostenibile ad ingresso gratuito. Vuvu. Punto festa rossalari punto it. I viaggi della Contro Radio Club dopo il successo dei cinque precedenti torna il West Dream un’avventura nei grandi parchi americani dell’ovest degli Stati Uniti guidata da Jimmy Tranquillo dal sedici al ventotto agosto uno dei viaggi della vita nella natura del selvaggio oeste dal Canyon alla Monument Valley San Francisco Los Angeles Las Vegas scopri tutto su www punto Controradi punto hit sezioni

Speaker 0: viaggi o clicca sul banner Western Dream Controradio

Speaker 2: le principali notizie di oggi anche quelle che vengono dal fine settimana un po’ il reso conto dal punto di vista della cronaca ma anche della politica partiamo però dalla notizia che trovate anche in un page sul nostro sito Controradio punto it. Oggi il giorno dei funerali e del lutto cittadino per la morte di Mattia Gianni. Allora riprendiamo dalla nazione la foto notizia tutti per Mattia. Oggi il funerale del giovane calciatore struncato da un malore in campo il calcio si inginocchia e prega per lui con sriscioni e dediche da ogni angolo della Toscana. Di taglio alto invece migranti la classifica degli arrivi, il rapporto centri di Italia realizzato da Open Police piazza alla nostra provincia fra le più virtuose ma le presenze non si fermano ecco quali comuni pagano il prezzo più alto per l’accoglienza.

Di taglio basso poi c’è l’omaggio alla Madonna della Tosse dopo la nomina parliamo del nuovo Archivescovo applausi e lacrime per la prima messa di Don Gerardo il titolo e di taglio alto il richiamo alle Europee verso le urne, Nardella, Renzi e Vannacci, la sfida di Firenze alle Europee comunali Paggelle dell’Esperto sulle comunale tra poco avremo il nostro focus di approfondimento e riflessione e commento con Tommaso Ciuffoletti dicevamo ma andiamo a dare uno sguardo alla repubblica che si occupa di sanità prescritti ma mai prenotati svanisce così il quaranta per cento di visite ed esami medici. Una parte va ad alimentare la richiesta ai privati anche per le liste di attesa ASL centro Incentivo di cinquemila euro per I dottori de pronto soccorso e poi dispalla l’intervista a Vannino Chiti, neo presidente dell’Istituto Storico della Resistenza, alla destra ricordi che l’antifascismo è base della Costituzione e ehm l’ufficializzazione da parte di Alice Line della candidatura di Dario Nardella all’Europa nel collegio del centro Italia. Nardella candidato all’Europa e l’Unione Europea rinasce dalle città il virgolettato indicando poi che in lista si trova anche il presidente del Consiglio Regionale il pisano

Speaker 0: Antonio Mazzè un potenziale rivale nella corsa al seggio My love is so sick, so sick Just takes a minute to a blitz array of mind I want you when you smile For today and see it die They love Rocky Crystal and her lottery ticket I bought her an event, she’s a jam of cricket Carving her initially, they did it on a wall con la politica.

Speaker 2: Con queste temperature sotto media come c’ha indicato il lama scaldiamoci un po’. Si fa per dire con la politica. Salutiamo, imbuttiamola in politica quest’oggi come ogni lunedì Tommaso Ciuffoletti, ben trovato, buongiorno. Buongiorno Chiara. Allora Tommaso, prima di parlare delle consulenze di Schmidt e poi mi mi sono molto curiosa di sapere cosa ne pensi rispetto a questo caso che lo ha paragonato alla polemica che si innescò invece con le consulenze di Renzi ma andiamo ancora rimaniamo ancora nel campo del centro sinistra con questa attesa accordo fermo al palo titolava la stampa in questo fine settimana PD Movimento Cinque Stelle entro mercoledì la riunione a Roma ma I tempi sono stretti di fatto siamo ancora in questa fase di stallo con una notizia nuova abbiamo dato conto della Corsa insolitaria di Cecilia del Re per Firenze Democratica che ha presentato nei giorni scorsi la sua candidatura e ha anche chiarito quali sono state le sue posizioni di dialogo sia con Saccardi che con l’associazione undici agosto Montanari quindi di Tommaso Montanari però levandosi anche un sassolino rispetto a sinistra progetto comune e al veto da lei definito posto dalla la forza di sinistra che ha candidato Dimitri Palagi rispetto appunto a una possibile interlocuzione con Firenze Democratica.

Ti faccio stare in attesa perché mandiamo in onda un estratto sia di del re che di Palagi che abbiamo mandato in regia con tanto di scaletta questa mattina in per appunto poi commentare insieme questi due punti di vista di uno stesso scenario appunto all’interno del

Speaker 5: centrosinistra per la corsa a Firenze. Sentiamo. Beh abbiamo dialogato, guardate il dialogo in cui anche abbiamo creduto molto è stato quello con l’associazione undiciagosto perché da quella prospettiva anche se vi può apparire più lontana come storia ma in realtà il tema della città pubblica il tema di una città davvero ecologista il tema di una città accogliente è che con l’Associazione undici agosto dei temi forti in comuni di grossa discontinuità, quella discontinuità che io badate bene. Ho chiesto quando ero assessora, quindi quando ero dentro la giunta, perché se vi ricordate quel ehm anche discorso che ho fatto in presentazione del piano operativo il tredici marzo del duemilaventitre poneva il tema della città pubblica dello stop alla vendita di nuovi immobili pubblici del tema del rapporto con la grande Firenze temi che oggi ho ribatito temi nei quali credo temi sui quali

Speaker 2: secondo me occorre mantenere dritta la nostra barra. Lei imputa a Sinistra Progetto Comune un veto o a Movimento

Speaker 5: Cinque Stelle un incapacità di cogliere l’appello di Montanari. Sinistra Progetto Comune prima ha posto un veto su di noi poi ha parlato di tempi che non erano più compatibili con il fare il formarsi di un’ alleanza quindi purtroppo sì devo dire che ecco la contrarità di Sinistra Progetto Comune non ha aiutato e non ha favorito il nascere di un’alleanza così come non l’ha favorito l’attendismo del Movimento Cinque Stelle dove abbiamo capito che a decidere è il vertice ecco e non la base ancora non abbiamo capito bene quello che faranno ma capite che I tempi stringano mancano cinquanta giorni alle elezioni non più tantissimi e noi abbiamo voluto quindi con trasparenza dire che ci siamo, ci siamo con la nostra lista, con I nostri progetti, con le nostre idee per dare voce come ho detto a quei cittadini e quelle cittadine che appunto sono

Speaker 6: stanchi di una politica lontana dal dal territorio. Ma si sembrava gli aver capito che una omissione fondamentale fosse la presenza del Movimento Cinque Stelle che a Firenze a differenza di Empoli del Mugello, di tante altre zone della provincia

Speaker 0: fidentina, non ha ancora preso una decisione perché

Speaker 6: c’è una partita evidentemente nazionale che non ha a che fare con Firenze. Quindi noi in maniera molto rispettosa aspettiamo quelle che sono le decisioni di 11 agosto. Prendiamo atto della nascita di una candidatura a Sinda che si aggiunge a quelle già presenti sul tavolo. Noi andiamo avanti sul percorso che abbiamo avviato nell’estate dell’anno scorso sapendo che ci sono delle scadenze burotratiche imminenti, quindi fino a che io non firmo la candidatura a sindaco è a disposizione, perché l’accettazione di candidatura alla fine è un modulo. Stanno cadendo I tempi, quindi con Fidamo nelle prossime ore possa arrivare un messaggio chiaro, noi abbiamo ripadito anche con l’Associazione 11 agosto, Firenze città aperta e le tante realtà con cui abbiamo lavorato in questi 5 anni di opposizione al centro-sinistra c’è la massima disponibilità a lavorare insieme.

La versione del Re di per sé non è ostativa come persona e neanche una precusione a prescindere, C’è che noi tutte le settimane, in realtà in questa fase finale anche due volte a settimana, teniamo dei Consigli comunali in cui I Consigli comunali tra il nostro gruppo Considiaria e il Firenze Democratico abbiamo registrato delle divergenze su alcune sessioni, c’è una rivendicazione da parte di Cecilia del Rey del piano operativo presentato nel corso dell’anno scorso, quando era ancora a settora, che a noi non convinceva ci sarà modo nelle prossime settimane di confrontarsi anche sui programmi elettorali, quindi non c’è nessuna versione di veto. Io mi permetto di evidenziare che dal 6 aprile a ieri il nostro gruppo, la nostra coalizione non ha ostacolato in nessun modo la possibilità di un confronto programmatico alternativo a quelli che sono I contenuti che portiamo avanti noi. Non è che quando non si concorda vuol dire che c’è un elemento di prelusione, questo è un atteggiamento e appartiene molto alla maggioranza che governa questa città, cioè quando c’è un elemento di

Speaker 0: dissenso non

Speaker 2: vuol dire che c’è una prelusione. Ecco, alle otto e diciasette minuti abbiamo sentito Cecilia del Re, Dimitri Palagi, allora Tommaso Ciuffoletti, da un lato aspettiamo ma andiamo avanti dice Palagi dall’altro aspettiamo ma corro da sola insomma tutti aspettano, sono disponibili, poi ognuno fa il suo, nel frattempo c’è questo attendismo di Movimento Cinque Stelle in cui la visione comune è che insomma si decida a Roma le sorti anche del del dialogo

Speaker 7: ed interlocuzione a livello locale. Sì, allora le cinque stelle infatti mi fare evidente sia una vicenda che non si risolve qua e questo già dice molto. Poi questo continua a aspettare. Io voglio tanto bene a tutti I soggetti che sono abbiamo sentito parlare perché penso davvero Palagi e il suo gruppo abbiano fatto un percorso di opposizione di connessione con la propria base ribadito continuato e quindi con grande coerenza del re ha preso questa via fuori dal PD ed è opportuna a questo punto che decida appunto di andare per la sua strada e candidarsi il problema vero sono davvero nella da tante settimane che lo diciamo sono I tempi il essere convinti evidentemente che la gente non abbia altro da pensare che star dietro all’ultimo aggiornamento rispetto a chi va con chi. No cosa che invece non è noi perché siamo addetti a ad essere informati di questa vicenda quando per te è chiaro e agli altri e gli altri colleghi giornalisti ma c’è la grandissima parte dell’eletto raso che ha tutto il diritto di non essere sempre sul pezzo di queste vicende che oltretutto rispetto a vicende un pochino più interessanti, oh pagare le tasse e portare il figlio alla scuola, è un pochino secondaria con tutto il rispetto anche se si parla dell’amministrazione di Firenze e quindi I tempi sono parte decisiva della vita e anche della politica perché arrivare alle porte di rosassi e presentere poi che uno intanto creda che ci sia banalmente se tu fai un accordo alle soglie della scadenza elettorale ma è ovvio che è un accordo meramente elettorale in cui le vicende programmatica hanno poco di rilevante.

Parlo per esempio del Movimento Cinque Stelle del PD dove non c’è chiaramente nessun tipo di convergenza programmatica ma solo la ricerca di una

Speaker 2: convenienza elettorale. Come posso? Avvicinandoci al venticinque aprile attraverso un gioco di parole però tu in qualche modo stai dicendo quanto o con un accordo al ridosso così alle porte possa essere percepito come un accordo di robusta costituzione

Speaker 7: diciamo nell’elettorato nei cittadini bravissima bravissima perché si fa un percorso insieme in cui evidentemente poi c’è un atto finale che è quello del convergere verso il presentarsi a delle elezioni insieme ma prima ci deve essere il percorso, qua dove sono I percorsi? Con grande correttezza ricordavo che loro per esempio il consiglio comunale non hanno poi così tante convergenze con il gruppo di Cecilia del Re forse se si fosse iniziato prima le avrebbero potute trovare andando a cercare ora per mera convenienza elettorale si potrebbe fare ma se uno vuole tenere un punto di coerenza forse è meglio così. Quindi ancora una volta I tempi nella vita di ciascuno

Speaker 2: di noi, ma nella politica sono decisivi. Sarà interessante poi vedere I programmi il prima possibile per capire anche quali sono I distinguo poi davvero rispetto alle strategie per il futuro di Firenze all’interno di di quell’area e ehm in tutto questo insomma speriamo davvero che nell’arco delle prossime settimane si possa sui vari temi casa, giovane, urbanistica intercettare quello che è il contenuto e non appunto l’annuncio di di per sé. Poi ci torniamo comunque sul su quest’area ma un accenno alla questione consulenze perché ha tenuto banco in questo fine settimana il caso del candidato sindaco del centrodestra Eke Schmidt, le sue consulenze in Arabia Saudita intervenuto anche il coordinatore di fratelli d’Italia Donzelli specificando che è cosa ben diversa quella che ha fatto Schmitt che ha reso grande diciamo l’Italia in Arabia Saudita e quello che invece faceva per suo conto il Matteo Renzi. Come la vedi?

Speaker 0: Come la leggi?

Speaker 7: Questo due pesi due misure? Allora io su sulla parte di Smith è una persona che ha una competenza professionale ben precisa a cui è plausibile che si possa rivolgere anche un paese.

Speaker 0: Per altro io su questo fronte

Speaker 7: sono sempre per la soprattutto quando si parla di arte collaborare con paesi come l’Arabia Saudita con l’Iran con Israele con Venezuela con la Svezia per me pari sono se il tema è quello della come dire del rapporto rispetto al tema in questo caso dell’arte, era una consulenza per gli interessi artistici dell’Arabia Saudita, sarà un paese che potranno riscuotere le simpatie di tutti, però se si parla di un tema specifico, io credo che il dialogo su questi punti non si possa mai considerare sbagliato. Il caso di Renzi, da spendere aveva una professionalità diversa, Renzi è un politico che ha sempre fatto politica, presidente del Consiglio, qui parliamo di uno che fa il direttore di un museo, quindi oggettivamente mi sembrano due vicende diverse e forse io non avrei menato troppo scandalo nemmeno per la costruzione di Renzi, per quanto lì c’era una vicenda ben diversa, lì parlavamo di un signatore della Repubblica, perché di quello stavamo parlando, qua ribadisco, si parla di un direttore di musei senza alcun ruolo politico fino a quella data, quindi oggettivamente, per come la vedo io, per la mia sensibilità rispetto a come considero che si possa dialogare con chiunque quando si tratta di temi come appunto in questo caso la vicenda la

Speaker 2: vicenda si tratta di arte non ci trovo grande scana. Ecco quando si parla di arte tu dice appunto trattare con chiunque. Invece quando si parla di politiche, di composizione delle liste, come lo interpreti questo inserimento nelle liste di Fratelli d’Italia, la lista presentata appunto sabato scorso di Christian Caglieri, il tassista che cinque anni fa si candidò alla

Speaker 0: presidenza al

Speaker 7: quartiere quattro con Casa Pound diciamo il il mondo del tassista è un mondo variegato, ci sono varie sensibilità, molte di queste sensibilità sono piuttosto caratterizzate sul fronte del centrodestra, ecco Casa Pound è un centrodestra, è una destra, è un po’ particolare, io vediamo, è interessante vedere anche quante preferenze riuscirà a prendere in fondo anche quello può essere significativo questo rispetto a il dato del di quanto questa questa come ti posso dire istanza possa avere la presentanza in città perché poi anche con quello bisogna misurarsi. Rispetto a Fratelli d’Italia che apre le porte a Casa Pound, è anche lì difficile sorprendersi. Insomma che Fratelli d’Italia abbia in diversi punti soprattutto dove Casa Pound è più forte

Speaker 0: delle

Speaker 7: zone eliminali in cui appunto si si si tocca quasi con con quel mondo penso sia cosa piuttosto nota. Quello che sono davvero interessante è vedere poi alla fine della fiera quanto questo come dire questa istanza che viene in questo

Speaker 2: caso candidata è in grado di riscuotere il consenso. Però in qualche modo tu intanto gli dai politica e insomma da un lato cerchi di strizzare l’occhio al centro e Schmitter ci sta mettendo tutto il suo possibile con le liste civiche dall’altro però ehm inserisci nella tua di partito politica questo perché molto realmente anche all’interno no? Nelle anime di Fratelle d’Italia ehm anche c’è anche questa componente che vuol farsi sentire nonostante il centrismo che si vuol ehm incarnare nella figura nella figura di Schmitter. Vedremo però vedremo ehm non ti ho chiesto sul centro sul versante del centro sinistra dell’ultimatum di Montanari perché di solito un ultimatum ha una scadenza di quarantott’ore no più o meno insomma invece lui poi ha specificato non scattano rappresaglia un ultimatum è gentile però di fatto nessuno ehm l’ha raccolto in qualche modo, né in bene né in male, anzi come dicevamo vanno avanti in ordine sparso, in ordine singolo e quindi che scenario intravedi? Cioè era un ultimo appello, un ultimo grido d’allarme e poi vi assumerete tutte le conseguenze

Speaker 0: di una sinistra che non è

Speaker 7: riuscita a fare sintesi ma sì però non contrari mi sembra in questa vicenda ne esca non proprio con l’estima del del del grande politico, del grande federatore, del grande riunitore di tenti, ecco, insomma era partito, lancia in festa, ah, facciamo anche lui con un ritardo pazzesco perché poi anche lì, parliamoci chiaro, non è che s’era messo

Speaker 0: anche lui a pensare

Speaker 7: a questa cosa del federale per I tempi giusti, no? Anche lì eravamo parecchi, un ritardo, che la cosa non avesse a destino un buon esito mi pare che sia stato confermato dai fatti, beh, se uno fosse onesto direbbe anche di tutti I propri errori e limiti. Poi se uno vuole buttare la colpa sempre verso qualcun altro certo è colpa di quegli altri che non t’hanno da soreta però se noi dovessi e io io personalmente se essere sincero Montanari una grande figura non l’hai fatta forse meglio come rettore

Speaker 2: come federatore di politica a sinistra. E allora dammi un contributo. Noi domani avremo in tutti al voto Eike Schmidt mentre il giorno dopo avremo Cecilia del Re. Su cosa appunteresti? Per entrambi ma in particolar modo per un messaggio che sia comprensibile rispetto appunto alla quotidianità che I cittadini vivono non in attesa dei movimenti e dei micro dialoghi che sotto insomma la la il bene pubblico

Speaker 7: si muovono ancora in queste ore. Intanto un grande merito al Controradio che per me è è veramente sta facendo un grande lavoro su questo dare comunicazione ai cittadini di una vicenda elettorale non facile da leggere. A Schmitt sarebbe da chiedere ma veramente è una Firenze magnifica, è una Firenze che punta sul trasporto privato su gomma, è veramente magnifica una città che che rinuncia all’idea di avere una mobilità pubblica locale alternativa invece della macchina uno per macchina da sei posti da cinque posti nel traffico cittadino perché io quest’idea di finanza è magnifica

Speaker 2: per mincoda sui viali non è che

Speaker 0: proprio mi

Speaker 2: faccio domanda

Speaker 8: molto molto concreta. Questo è bene.

Speaker 0: Bene. La segno poi

Speaker 7: con del re. E mentre per per Cecilia del Re paradossalmente qui la domanda sarebbe più di stampo politicistico, nel senso che cosa facciamo dopo? Perché qui andare candidata da sola è un grande impegno. Io lo dico sempre, l’ho detto anche altra volta, per me Cicilia De Vey è una donna molto adatta a prendere decisioni, a dimostrare nella concretezza pratica della sua attività amministrativa il suo valore sulla vicenda politica e dove ha mostrato dei limiti che fanno sì che adesso si presenti da sola se dovessi entrare in consiglio comunale come vivrà questi cinque anni di inevitabile penso opposizione o possibile riconvergenza verso rapporto col PD. Io ho questa

Speaker 2: domanda un po’ maliziosa

Speaker 0: e gliela farei. Intanto

Speaker 2: sì perché il nodo con con del re è quello, è il dopo e poi tra l’altro lei ha parlato anche in conferenza stampa di un dialogo che si manterrà aperto con la realtà intorno a Montanari in vista delle regionali Ha fatto un discorso anche gettando. Brava. Brava. Quindi su questo torneremo. Tommaso, grazie per

Speaker 7: questo lunedì ci risentiamo la un’altra

Speaker 0: settimana. Buona giornata. Chiara. Buona giornata

Speaker 2: tra poco sentirete il GR di Popolare Network. Noi torneremo subito dopo in onda e con le vostre segnalazioni al tre quattro due ottantuno 0 quattrocento undici perché sarà collegato con noi in diretta

Speaker 0: all’assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio. Stefano EEEEEEEEEEEEEEE

Speaker 9: Diciotto misure cautelari settantacinque indagati invece in una operazione della Digos contro gli anarchici che manifestarono per Alfredo Cospito il corteo e quello del marzo dello scorso anno durante quella protesta c’erano stati scontri con la polizia, vetrine rotte e cassonetti incendiati. La guerra a Gaza prima dell’alba israeli ha lanciato raid aerei sul centro e sul sud della striscia ci sono vittime feriti secondo l’agenzia palestinese Wafa colpiti I campi profughi di Alma Gazi e di Nusayrat dove è stato centrato anche l’ospedale bombe anche su Cagnunis dove ieri sono stati recuperati duzentodici corpi da una fossa comune vicino all’ospedale Nasser. Il programma alimentare mondiale fa sapere che oggi dopo centosettanta giorni di chiusura riaprono quattro panetterie nel nord di Gaza, la parte dell’enclave dove la crisi alimentare è più grave perché è più difficile da raggiungere. Intanto dall’Iraq I miliziani sciti di Esbola annunciano la ripresa degli attacchi contro le forze statunitensi nel paese. Ieri sera hanno colpito una base che ospita le forze americane in Siria dal nord dell’Iraq.

La Corea del Nord ha lanciato almeno un al meno un non meglio identificato missile balistico verso il mar del Giappone lo affermano il comando di stato maggiore sudcoreano e lo conferma anche Tokyo il ministero della difesa giapponese ha annunciato un probabile lancio di missili balistici da parte della Corea del Nord, altri aggiornamenti nelle prossime edizioni. In Ecuador il Consiglio Elettorale ha annunciato la vittoria del si al referendum sulla sicurezza che si è tenuto ieri nel paese scosso dall’ondata di violenze che lo ha investito negli ultimi mesi fortemente voluto dal presidente conservatore Daniel Noboa il il referendum affida all’esercito poteri straordinari contro il narcotraffico e permette l’estradizione dei criminali cresce però il timore per

Speaker 10: lo strapotere dei militari. Il servizio. È in pieno corso il laborioso scrutinio referendario su ben undici quesiti sui quali ieri sono stati chiamati a disprimersi gli Ecuadoriani dal neopresidente conservatore Daniel Noboa il trentaseie n bananiero chiede che le forze armate affianchino la polizia nella repressione della criminalità, che siano inasprite le pene per terrorismo e narcotraffico e che I delinquenti possano essere estradati o espropriati dei loro beni. Il tutto dopo il recente assalto dei Narcos allo studio televisivo di Guaya e alla clamorosa irruzione della polizia nell’ambasciata del Messico per catturare un ex vicepresidente che vi si era rifugiato. Ma ci sono pure quesiti di natura neoliberista quali la possibilità di assumere lavoratori a ore e il pericolosissimo ripristino dell’arbitraggio internazionale nelle controversie con le multinazionali minerarie che avevano investito in Ecuador.

L’affluenza alle urne è ancora incerta con la popolazione demotivata per il permanente stato di emergenza nazionale e per che si prolungano anche per otto uori al giorno

Speaker 0: per popolare

Speaker 9: il network il vostro Gianni Beretta. Infine il tempo per le prossime ore giornata invernale oggi soprattutto al nord con piogge battenti sul nord est il tempo peggiorerà anche sul centro Italia con piogge sulle Marche, l’Umbre e la Toscana soleggiato invece altrove. È tutto le notizie di

Speaker 0: Popolare Network tornano alle nove e trenta. Buon ascolto. Buona Popolare Network e popolare network

Speaker 1: Muoversi in Toscana Info, aggiornamenti

Speaker 11: in tempo reale sulla mobilità nella regione. Accora ben trovati dalla redazione di Firenze Smart in studio Agnese Fedeli. Cominciamo dal mal tempo, segnaliamo che sta piovendo su gran parte della regione, raccomandiamo di metterare la velocità e di mantenere la distanza di sicurezza. Per la mobilità Ina 11, code per traffico tra Pistoia e Bivio con la 1, per viabilità esterna che non riceve tra Sesto Fiorentino e Firenze per ritorna il tutto verso Firenze. Verso Firenze ralentamenti per viabilità esterna che non riceve anche in Fipili tra L’Astrassigna e Firenze e Scandicci.

Troviamo inoltre Coda in uscita a Scandicci incarreggiata opposta. Sempre in Fipili Coda per incidente verso Firenze tra Santa Croce e San Miniato. Prima di salutarci per il traffico urbano di Firenze ricordiamo che sono in corso I primi test sulla tratta tramviaria fortezza Libertà San Marco nel dettaglio I test in terrestre noviare Lavagnini. Muoversi in Toscana Info a servizio in collaborazione corregione Toscana città meroportale

Speaker 1: Firenze comune di

Speaker 0: Firenze per

Speaker 1: ora è tutto buon viaggio. Muoversi in Toscana Info aggiornamenti in tempo reale sulla mobilità nella regione. Contro radio,

Speaker 0: buon ascolto e buon viaggio FM

Speaker 1: novantatre e sei novantotto e noi Una nuova stagione pronta a salpare al Teatro delle Spiagge di Firenze. Giovani artisti e talenti affermati sul palco per parlare di storie universali con nuovi linguaggi. Info, biglietti e programma completo su Teatre d’Imbarco punto it. In occasione della festa di Liberazione, giovedì venticinque aprile ventuno, storie di Villa Triste, pesto è regia di Nicola Zavagli con Beatrice Visibelli e gli attori della compagnia Teatri d’Imbarco. L’immaginaria ricostruzione del processo alla banda Carità con protagonisti, gli uomini e donne che pagarono per I loro ideali di libertà.

Sapete quanto si spende in gioco d’azzardo e in Toscana? Cosa possiamo fare per costruire delle reti di protezione, fare prevenzione e sensibilizzare? Game lover, giocare senza farsi giocare e Velia, una prospettiva di genere sull’Azzardo, due progetti regionali di prevenzione e riduzione dei rischi, raccontano il lavoro di prossimità, di rete e di informazione e sensibilizzazione, presentando I dati di tre anni di attività. Ne parliamo a Azzardo, un impegno lungo tre anni. Martedì venti tre aprile dalle nove alle tredici presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze.

Iscriviti. Programma completo su Game Lover punto org. I viaggi della Contro Radio Club. Dopo il successo dei cinque precedenti torna il West Dream, un avventura nei grandi parchi americani dell’ovest degli Stati Uniti, guidata da Jimmy Tranquillo. Dal sedici al ventottogosto uno dei viaggi della vita nella natura del selvaggio western dal Grand Canyon alla Monument Valley, San Francisco, Los Angeles, Las Vegas.

Scopri tutto su www punto Controradi punto it sezioni viaggi o Clicca sul bander

Speaker 0: Western Dream. Controradio. EEEEEEEEEEEEEEEE California rest in peace Simultaneous release California show your teeth She’s my priestess on your breeze Yeah, yeah EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEA little load if she was stealing another breath I love my baby to death California, rest in peace Cyberpanias release California, show your teeth EEEEEEEEEEEEEEE quattro minuti

Speaker 2: Otto e quarantuno minuti come ogni lunedì diamo il buongiorno a quest’ora all’assessore alla mobilità di

Speaker 12: Firenze Stefano Giorgetti

Speaker 2: ben trovato. Grazie buongiorno buongiorno a tutti gli ascoltatori. Assessore parliamo di Vax, chiediamo a I nostri ascoltatori quanto ne sanno di questo acronimo ma lo svegliamo, variante al centro storico perché a volte siamo abituati no? Con tutte le varianti di impatto ambientale e tutto quello che può essere la la certificazione, infrastrutturale, urbanistica, Vax e variante al centro storico. In in particolar modo questa variante ha visto una data importante, quella di venerdì su il la prima prova del tram lungo Piazza

Speaker 12: dell’Unità, Piazza della Libertà. Come è andata? È andata bene, è una prova importante perché si è stata tutta la percorrenza su Bialla Vagnini e poi percorrendolo dal tram si apprezza appunto la qualità dell’intervento anche in termini di sistemazione urbana proprio del

Speaker 0: del viale una pulizia

Speaker 12: rispetto a quello che avevamo precedentemente, quindi è una importante riqualificazione che poi si completerà con Piazza della Libertà che in parte è già stata è già stata fatta ma che deve essere ancora completata fino poi Cabur, San Marco e il ritorno a Piazza della Libertà. Però era importante fare questo primo tragitto, fare questa prima verifica, ora siamo in attesa di proseguire e arrivare in piazza San Marco che è un altro degli obiettivi che

Speaker 2: vogliamo raggiungere entri mesi di maggio. Quindi un colpo d’occhio dall’interno anche da questo punto di vista importante ehm per capirsi nel tratto dei binari della T1 fino alla fortezza poi un certo punto invece che girare verso Careggi si va a destra entrando in Viari Lavagnini e dal lì insomma si arriva in libertà in libertà esatto è una è una zona quella che nei giorni scorsi è stata nuovamente al centro dei disagi degli automobilisti. Ci sono state particolari situazioni di congestionamento del traffico non dovute solo ai ai cantiere assessore ma insomma sono situazioni che si ripetono abbastanza spesso. È una problematica che deriva dai tanti lavori che ci sono da modifiche alla viabilità che poi cambiano abbastanza velocemente dall’impatto numerico delle auto in

Speaker 0: circolazione

Speaker 12: qual è il quadro no ci sono delle delle modifiche che avrebbero bisogno del tempo per essere capite fino in fondo ma il tempo non c’è perché I lavori sono estremamente brevi, però per spiegarlo siccome è terminata la sedia tram di aria, infatti si arriva già alla fermata Libertà, ora occorre fare l’intervento sulla sede Carrabile dove passano le auto perché anche lì si sono da rifare le asfaltature, le fresature, il pacchetto stradale, c’è da fare uno sbassamento e quindi ora stiamo lavorando per completare tutte le opere stiamo lavorando sulla sede stradale ecco perché ci sono queste queste variazioni che durano alcune giorni e la prima terminerà il 27 perché occorre appunto fare questi sbassamenti e questi ristanamenti delle carreggiate in modo da avere poi la viabilità definitiva. Quindi quando ora questa modifica sarà terminata quindi sarà rifatto l’illa carreggiata sarà già quella definitiva. E questo comporta di lavorare dove passa

Speaker 2: alle auto. In questa settimana

Speaker 6: di pioggia

Speaker 12: anche con queste precipitazioni insomma speriamo speriamo di riuscire a rispettare il tempo con questo qui. Poi diciamo ci sono stati anche due incidenti importanti sull’autostrada che hanno dilottato molto traffico autostradale anche sulle via verità cittadine quindi mercoledì mi sembra di ricordare è stato un giorno un po’ particolare però da giovedì ecco la situazione sia a sé stata giovedì e venerdì non abbiamo avuto grossi grossissimi problemi come nei primi

Speaker 6: tre giorni in cui ci

Speaker 2: si dovrebbe abituare a queste modifiche. Poi risponderemo alle tante domande che stanno arrivando ma mi fa un un aggiornamento sui tempi invece dei lavori della tramvia si è parlato di polemiche rispetto a giugno agosto con la ditta con tram cosa sta succedendo? Cioè si stanno rispettando le tempistiche? Voi cosa prevedete? Cosa poter dire anche agli

Speaker 12: ascoltatori in base alla messa proprio in esercizio? Beh è chiaro che rispetto a tutto questo non vorremmo che I tempi fossero sempre rispettati, I tempi che li erano contrattuali. Ad oggi I lavori dovevano essere già terminati, tanto tempo che noi lottiamo con le imprese per fargli rispettare le tempistiche e quindi in base insomma alle lavorazioni e alla voglia anche delle imprese di voler terminare le opere, oggi noi abbiamo una programmazione che intro giugno devono terminare tutto. La discussione è stata perché a me mi hanno chiesto e mi hanno detto ma allora hanno detto le imprese terminano agosto, dico no guardi io la previsione dell’agosto non la prendo nemmeno in considerazione perché le imprese si devono impegnare a finire quanto prima e l’impegno era di terminare entro entro giugno a modo poi possa partire il collado sull’intera linea. È vero che oggi noi ci avvantaggiamo per tutta una serie di prove sulle linee che si possa già percorrere ma il collado deve avvenire su l’intera

Speaker 2: linea e quindi occorre aspettare sia tutta completata. E allora andiamo ai messaggi trequattro due tanti uno 0 quattrocentoundici mi può spiegare l’assessore come mai non viene presa in considerazione l’ipotesi dell’interramento della linea elettrica per il tram e si prediligono I piloni visto che per il centro si parla già di sostituire piloni già fatti. Questo riferimento assessore è quando entreranno

Speaker 0: in vigore I nuovi

Speaker 12: mezzi totalmente due terzi

Speaker 0: a batteria sì allora chiaramente

Speaker 12: anche le tecnologie del tram si sono evolute, noi avremo sulla linea che va a Bagnaripolo e poi proseguirà a Pertorezzano, avremo dei tramm duoi di nuova generazione fra l’altro che saranno testati per la prima volta proprio a Firenze perché sono proprio in costruzione in questo momento, che permetteranno di fare lunghi tratti a batteria. I tram in Sirio sono dei tram entrati in esercizio nel 2010, quindi diciamo 15 anni prima e non avevano quel livello di caratteristiche. Anche quando qualcuno mi parla dei tram che potevano andare in altre città anche a batteria si parla di situazioni diverse, di tratti brevi, di tratti che non funzionano. Quindi bisogna anche vedere effettivamente quello che succede. Noi avevamo previsto di fare le modifiche ai sirio, abbiamo già fatto a suo tempo anche dei prototipi per poter fare dei tratti a batteria e questo avrebbe consentito di togliere anche successivamente dei quali alla stazione ma dopo un prototipo anche l’impresa ha avuto una serie di difficoltà, di aumento di costi, ci stanno rifacendo preventivi, volevano fare il lavoro al deposito, invece sembrerebbe apportare tutti I mezzi di stabilimento, quindi diventa molto più complesso anche se sarà fatto ma

Speaker 2: diventa più complesso e correrà più tempo. Ci sarà un vagone solo per le bici

Speaker 12: sui tram nuovi? Ci chiedono assessore ora un un vagone dove si potrà montare ecco no ecco un vagone dove però sarà possibile montare

Speaker 13: le vicie avere anche aggancio le vicie

Speaker 2: direi proprio di sì. Ma più di due come solitamente adesso insomma si possono inserire una possibilità di perché immagino che

Speaker 12: sia ospicabile no? Che si utilizzi questa intermodalità e questo senz’altro sì, dipende tutto dagli spazi e dai momenti in cui a cui ci si fa riferimento perché poi ci sono dei momenti più di punta del tram dove è più difficile ecco poter ospitare anche

Speaker 2: le biciclette ma questo sarà senza altro forasto e previsto. Allora I lavori per la linea di bagno a Ripoli quando inizieranno

Speaker 12: sui viali? Domanda specifica. Allora I lavori sono iniziati. Noi stiamo facendo gli uffici stanno facendo la la revisione del progetto anche sui viali con il nuovo crono crono

Speaker 0: programma

Speaker 12: ancora non c’è una

Speaker 0: data esatta

Speaker 12: di quando inizieranno I scegliali, posso dire però che uno dei primi cantiere sarà all’altezza dell’archivio di Stato e Piazza Biccaria, da lì partiranno I lavori per quanto riguarda I viadi di Quadarno e di Quadarno diciamo I cantieri dovrebbero partire da via l’Europa. Ecco questi filmi punti dove partiranno I cantieri che riguarda la sede tramviaria via l’Europa

Speaker 2: e zona Beccaria Archivio di Stato. Concludiamo questa pagina importante sulla tranvia con un ultimo messaggio di Luca confermo le parole dell’assessore di come sia più bello il viale con la tranvia mi fa sentire più europeo ci scrive Luca ma invece torniamo assessore ad una segnalazione che letteratamente il nostro ascoltatore Cipone riguarda ehm dei lavori da mesi che tramite questa trasmissione chiedo quando mai si potrà assistere all’ultimazione dei lavori in via Ponte di Mezzo ex cantiere S lunga. Lavori strutturali ultimati da settembre duemila ventitre ma ancora solo reti in plastica di sbarramento, segnali stradali mascherati da nylon nero, viabilità parcheggio e scooter, passaggi pedonali a zigzag non utilizzabili. Questo è tutto immobile da otto mesi assessore anche se non è di ehm competenza diretta dell’amministrazione si può fare in modo che la situazione cambi

Speaker 12: e torni alla normalità visto che no ponte ponte di mezzo

Speaker 0: via Marisi chiaramente sono dei

Speaker 12: lavori di opere di urbanizzazione legate a S lunga, quindi ve li avevamo realizzati direttamente da S lunga, poi è successo il grave incidente sul cantiere di S lunga che ha bloccato un pochino tutte le fasi, noi ci siamo messi in contatto perché siano terminate con quelle opere di urbanizzazione e quindi queste perché non può rimanere così la viabilità, indipendentemente da quelle succederà all’interno del perimetro del del cantiere Selunga però abbiamo concordato di ripartire con tutte le lavorazioni, le imprese hanno ripreso questa attività e stanno chiedendo a Marchendo Siano fase di rilascio già perché abbiamo già visto anche la scorsa settimana le ordinanze per poter ripartire con lavori. Quindi fra poco ripartiranno I lavori di sistemazione di tutta la viabilità. L’unica cosa che rimarrà indietro sarà il marciapiede, il lato del cantiere dove c’è la recensione perché lì per ora diciamo tutto è bloccato e non potremmo intervenire però tutti il resto delle lavorazioni saranno oggetto proprio di ordinanze

Speaker 0: che sono in

Speaker 2: fase di rilascio per ripartire con le lavorazioni. Ci chiedono invece quando terminerà la sistemazione dell’arginel, lungarno dei pioppi vicino alla centrale elettro

Speaker 12: elettrica per ripristinare la ciclabile quelli non non sono lavorazione dell’amministrazione comunale se ho capito bene quel è riferimento, sono dei lavori di competenza regionale, poi mi sembra che lì ci sia delle lavorazioni di fuggliacqua, quindi non oncrono programma

Speaker 0: preciso di come

Speaker 2: stanno andando quelle lavorazioni. Ehm per lo scudo verde invece torniamo su questo sono previste delle finestre di transito ci scrive di di transito

Speaker 0: libero intende l’ascoltatore

Speaker 12: oppure intanto per quanto no no per quanto riguarda lo scudo verde noeva ha fatto un accordo all’ivadi a livello

Speaker 0: di città metropolitana con tutti I

Speaker 12: comuni però ad oggi l’ordinanza che no scusate la delibera che ha fatto in comune di Firenze la delibera risiunta è quella di partire con l’introduzione delle regole per il 2024 quelle per cui stiamo aspettando dal dal ministero l’approvazione e quindi per il 24 si prevede soltanto in monitoraggio e

Speaker 0: quelle quei mezzi che

Speaker 12: non possono entrare nel scudo verde sono già quei mezzi che oggi non possono entrare in città e che non hanno finestre perché sono proprio banditi dell’ingresso in città, penso, presenti all’erro 1 benzina. Quindi oggi con l’erro benzina non si può entrare in città e quindi domani non si può entrare nemmeno all’interno dello scudo verde che è interno al perimetro della città. Poi per il resto fa solo escusamente monitoraggio. Il prossimo anno sarà fatto un’altra delibera disunta che eventualmente potrà aggiungere un qualcosa in più e potrà aggiungere anche quali sono le eroghe, quali sono gli orari, quindi ad oggi la delibera fatta è

Speaker 0: una delibera

Speaker 2: esquisamente per I monitoraggi. E questo lo abbiamo ribadito più volte ma ci torniamo spesso con le segnalazioni anche dei nostri ascoltatori in vista delle illustrazioni dei cantiere in cronoprogramma questa settimana le segnaliamo un indicazione in via Vincenzo Bellini divieto di sosta da mercoledì diciassette e I lavori ad oggi non sono ancora iniziati. Questo è un problema assessore che riscontra o verificate il fatto che insomma si mettano dei divieti di sosta per inizio lavori e poi I lavori passano giorni prima che comincino effettivamente.

Speaker 12: Sì, questo è uno degli elementi che ci fanno maggiormente arrabbiare, che noi a tutti I ordinamenti ne parliamo e discutiamo con I cittadini e discutiamo con le imprese perché le diciamo sempre che loro rendono disagi e quindi quando mettono dei cartelli che possono essere non solo le fissure ma anche l’istingimento di vieta di sosta I I lavori devono iniziare lo stesso giorno in cui partono appunto di vieta di sosta e che non deve essere fatto in modo in modo diverso. Poi ora bisognerebbe vedere il tipo di lavori che sono previsti in Biabelini perché a volte ci sono delle lavorazioni anche molto particolari che sembra non siano iniziate, in realtà ci sono già e quindi di via di sosta sono funzionale del lavorazione che già ci sono però ora io dovrei sapere eventualmente quali sono I lavori che sono previsti in Bellini per capire se se lì c’è effettivamente un ritardo e se non tipo di lavorazione particolare

Speaker 14: però molto spesso

Speaker 2: sono ritardi. Veniamo ai cantiari

Speaker 12: di questa settimana allora in conclusione. Beh in questa settimana noi abbiamo dei cantiari importanti perché abbiamo delle asfaltature che sono delle asfaltature legate chiaramente sarà il tempo anche no? Che ci darà un po’ il programma dei lavori, però sono delle riasfaltature importanti e sono legate anche al passaggio del Tour de France. Quindi abbiamo delle riasfaltature in via romana di notte fra lunedì e martedì e fra martedì e mercoledì abbiamo questa riasfaltatura poi abbiamo riasfaltatura anche sul Lungarno Diazza anche questa è una riasfaltatura importante anche questa bisogna ricordare che sia notturna. Poi abbiamo dei lavori in via di Ugnana, ecco queste sono dei lavori molto importanti che partono ora e durano circa un mese perché sono degli interventi di messa in soluzione stradale, del facimento anche dei marciapiedi.

Abbiamo un lavoro in via Faentina, via del Ponte Rosso a partire da oggi per l’assituzione di alcuni chiusini rumorosi della rete della fibra guardi per arrivare a questo ci abbiamo messo un sacco di tempo per fargli sostituire questi chiusini avevano già un’ordinanza e non hanno fatto il lavoro. Speriamo che stavolta invece faccia il lavoro come avevamo programmato. Quello di chiusini è un aspetto difficissimo da gestire in città attraverso chi fa I sottoservizi perché gli interventi sono sempre difficili da farli fare. Poi in via Giacomini invece abbiamo dei lavori con un nuovo allaccio della rete idrica, questi non dureranno poco, perché siamo dove c’è il Mantone Pietre e quindi occorre del tempo poi fare il ripristino e poi abbiamo degli impianti della ricarificazione dell’impianto di illuminazione pubblica in via in via buia e poi abbiamo un un allaccio della rete ibrica in via Morose che anche questo è importante perché via amorosa verrà chiusa fra Baracchina e via Baracca fino ai trenta aprile da domani per fare questo tipo di allaccio e poi volevo comunicare un altro aspetto Piazza Sidoro del Lungo che

Speaker 0: è una piazza molto utile

Speaker 12: per fare il tornandietro sui viali di circondallazione perché dove ora abbiamo I cantiere, anche I piazzi della libertà, vedrà chiusa sabato e domenica prossimo le abbiamo fatte fare da sabato a domenica per fare un intervento, per fare una protezione o un ponteggio di protezione però I lavori sono limitati soltanto al sabato e la domenica quindi potrà essere utilizzata anche nei giorni successivi per poter fare sempre questa inversione, questo torno indietro è fondamentale rispetto

Speaker 2: a chi deve raggiungere certe parti della città. Oto e cinquantanove minuti grazie all’assessore

Speaker 12: Giorgetti a lunedì prossimo

Speaker 4: buon lavoro. Grazie a voi. Buongiorno. Un futuro senza cancro? Noi ci crediamo ma tu credi in noi.

Con il 5 per mille alla Lega Italiana per la lotta contro I tumori sostieni la prevenzione e fai crescere le nostre attività di assistenza quotidiana ai malati oncologici. Il tuo 5 per mille all’Ilt Firenze. Prevenire è vivere. Info su legatumorifirenze.it. Momax, Internet al massimo che si tratti della tua agenda o della connessione di casa.

Momax ha la soluzione per te.

Speaker 1: Con Momax avrai la fibra ottica ad alta velocità e non solo. Una rete neutrale interconnessa ai più importanti centri mondiali per garantirti il top della qualità.

Speaker 4: E poi la rete wireless che permette di collegarti ovunque sei nelle zone coperte da MOMAX. Comunica e condividi senza limiti con MOMAX.

Speaker 1: Clicca su MOMAX.it e naviga al massimo. I viaggi della Contra Radio Club. Dopo il successo dei cinque precedenti torna il West Dream un’avventura nei grandi parchi americani dell’ovest degli Stati Uniti guidata da Jimmy Tranquillo dal sedici al ventotto agosto uno dei viaggi della vita nella natura del selvaggio oeste dal Grand Canyon alla Monument Valley San Francisco Los Angeles Las Vegas. Scopri tutto su WWW punto Controradi punto it sezioni viaggi

Speaker 0: o clicca sul bander Western Dream.

Speaker 15: Controradio Controradio

Speaker 1: venticinque aprile festa della liberazione e primo maggio festa del lavoro. Due giornate speciali per Controradi. Dalle dieci alle dodici e dalle sedici alle diciotto. Testimonia storie, persone, riflessioni, fatti e proposte per ricordare quello

Speaker 0: che è stato,

Speaker 1: capire il presente, costruire quello che sarà. Vinticinque aprile primo maggio. Due giornate speciali su Controdadio.

Speaker 2: Che meraviglia.

Speaker 0: E se non mi sento se

Speaker 13: non mi sento il vento e se non mi sento la mia pelle se non mi sento l’amore e se non mi sento la mia Sottotitoli creati dalla comunità Amara.org Se ti spingi e ti attacchi sulle strade Se ti accadde e ti attacchi sulle pietre Se ti trovi e ti guardi in viso Se mi vedi un po’ Se mi vedi un po’ Se mi vedi un

Speaker 0: po’ Se non voglio trovare e guardare la foto Scusa, vieni a me un po’

Speaker 13: Se non mi hai affrontato, mi puoi mettere a te Se non mi hai messo a te Se non mi hai messo un po’ Un piccolo piccolo finirò Mi piace un piccolo piccolo Un piccolo piccolo Mi senti il cuore che mi stai sentendo Non c’è nulla, la

Speaker 0: mia grada è in grado Non c’è nulla, la mia grada è in grado Se mi senti il mio caldo che si durerà Valle io, con una grossa intenzione Valle io, con una

Speaker 13: grossa intenzione Valle io, con una grossa intenzione

Speaker 0: Valle Valle Valle io, con una grossa intenzione Duraca kalbim tujsama yarim yarim yarim Duraca kalbim tujsama yarim yarim yarim e

Speaker 4: Scusi dov’è

Speaker 0: la notizia?

Speaker 2: Buona attivista. Quando si parla di carcere, dov’è la notizia? Davvero è facile da trovare ma difficile da intercettare su

Speaker 15: quello che è il mainstream. Buongiorno Raffaele Palombo. Buongiorno, bentrovata, tra l’altro oggi come notizia dell’ultimo ora vediamo questi ventuno arresti per le violenze nel carcere Beccaria diciamo così ma in nelle nostre carceri ridotte sempre peggio c’è un allarme che è l’allarme suicidi che purtroppo potremmo definire la punta di un iceberg molto grave, molto complesso, c’è stata la conferenza nazionale dei garanti territoriali e in quella sede il garante dei detenuti del comune di Firenze Eros Crulcolini non solo come dire è tornato a parlare a denunciare il fenomeno ma soprattutto cosa più importante ha parlato come dire di di a cose da mettere in atto subito diciamo così. Eros Cruccolini buongiorno ben trovato. Eros buongiorno puoi sentirci?

Buongiorno. Buongiorno buongiorno. Ora ti sentiamo

Speaker 2: bene se puoi avvicinare. Dobbiamo dobbiamo recuperare chiediamo alla regia un attimo di riprovare a chiamare Cruccolini

Speaker 15: perché abbiamo dei problemi sulla sulla linea sì sì abbiamo dei problemi sulla sulla linea e stiamo dicendo che lo scorso diciotto marzo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricevendo la polizia penitenziaria ha detto sui suicidi in carcere servono ulterventi urgenti non si fa neanche più in tempo ad enumerare I casi di suicidio che si è costretti subito ad aggiornare un elenco che si fa sempre più agghiacciante, un ostilicidio, come la sensazione stessa della totale inadeguatezza delle attività di prevenzioni, delle strutture delle strutture veramente da tutti I punti di vista per cui come dire il fenomeno va soprattutto affrontato anche da un punto

Speaker 2: di vista del sovraffollamento. Sì. Cacerario ma non solo. Per altro Raffaele c’è una notizia importante che speriamo davvero sia un precedente da un punto di vista giuridico perché un trattamento inumano sollicciano sconto alla detenuta. Leggiamo dalle pagine interne della Lazione di Oggi il Tribunale ha

Speaker 0: accolto un

Speaker 2: altro ricorso e stavolta per una carcerata che ha passato quattrocentosessantanove giorni al femminile. E’ stato definito soliciano un carcere disumano anche al femminile per questo il Tribunale di Sorveglianza seguendo un orientamento ormai noto davvero che speriamo sì di fondo ha concesso una detenuta di trentotto anni, uno sconto di quaranta due giorni sulla pena da espiere riconoscendole anche un indennizio. Infatti per la giudice che ha accolto il ricorso dell’avvocata della donna per quattrocentosessantanove giorni della sua reclusione la donna avrebbe subito un trattamento che viola l’articolo tre della CEDU. La legge prevede infatti una valutazione della concreta vivibilità della CEL. Questo è uno degli aspetti no?

Che portano a dire il contesto carcerario non è certo finalizzato a una rieducazione, ha un recupero ma un deterioramento personale, psicologico,

Speaker 15: fisico del carcerato stesso. Da qui anche l’allarme. Infatti stiamo parlando di persone che passano tipo venti ore al giorno in delle celle sovraffollate dicevamo prima

Speaker 14: Eros Crucolini

Speaker 15: buongiorno bentrovato. Ciao buongiorno. Allora Scrucolini parliamo del delle proposte concrete fattibili veloci quasi immediate da cercare

Speaker 0: di di mettere in gioco per

Speaker 15: cercare di far fronte ad una situazione veramente diventata insostenibile?

Speaker 8: Divertata insostenibile perché questo governo ha aumentato il numero dei reati e quindi tutti I giorni entrano più carcerati di prima e poi ci sono I giudici e GIP che forse hanno delle difficoltà a utilizzare il braccialetto elettronico che potrebbe essere un’alternativa nel momento in cui uno ha un’abitazione e non mandarlo in carcere. Noi abbiamo evidenziato più volte che I vari governi pagano milioni e milioni l’anno per persone che poi sono risultate innocenti, quindi bisogna diminuire la carcerazione preventiva e ci sono le modalità. Poi noi diciamo che bisogna migliorare, sentivo il suo commento rispetto a passare molte ore in cella, servono risorse perché le persone in carcere possano lavorare. Il lavoro è determinante, è importante, invece abbiamo visto che queste risorse sono state diminuite, il lavoro genera benessere, lo genera noi fuori, figuriamoci dentro, in quanto le persone riescono poi a mandare magari un centinaio di euro alla famiglia e quindi sentono meno il peso di essere in carcere, eccetera. Poi noi abbiamo chiesto, visto che le famiglie sono il motore del cambiamento, di aumentare il numero delle telefonate.

Meno male noi a Firenze abbiamo direttori lungimiranti la dottoressa Tuonia, Soliciano, dottor Tedeschi, Algozini dove hanno lasciato le telefonate

Speaker 14: tutti I giorni come durante

Speaker 8: la pandemia ma le telefonate interessante durano solo dieci minuti e sono trent’anni. Quindi chiediamo un aumento almeno fino a trenta minuti.

Speaker 15: Ci sono delle cose come dire che anche per dei direttori illuminati come quelli che citavi sono questioni strutturali che riguardano da una parte l’esempio il governo come la mancanza di di educatori di agenti

Speaker 8: la mancanza di di di questioni noi per esempio a Sollicciano siamo nuovamente a cinque educatori su un edici che prevede la pianta organica ci mancano un centinaio di poliziotti della penitenziaria di cui cinquanta cinque sono distaccati in altri lavori però sono legati alla pianta

Speaker 2: gania di Solli Ciano che Cricolini Ci scrivono al nostro numero WhatsApp a tre quattro due ottantuno 0 quattrocento undici. Un amico a Solicciano non posso chiamarlo tutti I giorni ma

Speaker 8: solo due volte a settimana. Quindi è una allora questo qui l’amico è considerata terza persona e e chi sta dentro chi ama la famiglia quindi la compagna, I figli, eccetera,

Speaker 2: può chiamarlo tutti I giorni per dieci minuti Ecco, quindi specifichiamo questo anche perché poi immaginiamo che la la gestione sia difficile e comunque la priorità sia quella rispetto ai familiari ma ci sono delle cose allucinanti che emergono anche nella notizia che abbiamo dato della detenuta che ha passato quattrocentosestantanove giorni al femminile di Soliciano un tribunale ha accolto il suo ricorso trattamento inumano una condizione che vede un perenne per esempio un caso gocciolamento dell’acqua piovana all’interno delle celle e delle strutture in comune. Acqua che porta alla formazione di muffa una una soluzione che dovrebbe trovare riscontro in un rifacimento del capoto termico dell’edificio anche il discorso della manutenzione può può provocare

Speaker 8: davvero situazioni al limite della viabilità. Ma questo corrisponde a verità purtroppo dobbiamo dire che il progetto fatto dai tecnici del dipartimento è stato sbagliato e quindi ora

Speaker 15: stanno cercando di correggere il problema. Crucolini, è utopia pensare come dire appello ai sindaci interessati, Firenze e Scandicci buttar giù quella struttura radere al solo per usare come dire tra virgolette la scusa di rifare l’infrastruttura per immaginare un veramente un modello in realtà di vita completamente diverso all’interno di un carcere completamente nuovo, è utopia pura quella che sono paventando.

Speaker 8: L’autopia bisognava averci pensato 10 anni fa e quindi avere oggi già le strutture a disposizione. Quello che noi dobbiamo dire è che bisognerebbe usare più misure alternative, si è accentuato con questo governo il tema della sicurezza rispetto al percorso rieducativo, Stanno discutendo da mesi per quanto riguarda il discorso del liberazione anticipata che attualmente sono 45 giorni su 6 mesi, la richiesta è quella di portarla a 70-75, ma ancora non hanno deciso, tenendo conto appunto che le persone subiscono delle situazioni fortemente problematici, dove stare molto in cella, di avere cella che non sono adeguate, C’è stato un intervento della regione Toscana che è intervenuta sul cappotto e l’infissi però chiaramente questo poi non è limito al tema al tema dei decimici e quant’altro.

Speaker 2: Grazie Eros e Crucolini per darci la possibilità di tornare con elementi ma anche con appelli importanti da rivolgere al quadro politico e istituzionale non ci fermeremo qui grazie per il suo lavoro grazie al garante dei

Speaker 0: diritti dei

Speaker 8: detenuti del comune

Speaker 4: di Firenze. Buongiorno. Buon lavoro a voi. Scusi, dov’è

Speaker 0: la notizia? Bonda a sinistra I was blind, now I can see You better believe her, I don’t mind I was blind, now I can see You better believe her, I don’t mind I’m moving on up now Getting out of the darkness Ma la chance è off I was lost, now I’m found I believe in you, I got no bands I was lost, now I’m found I believe in you I got no bounds I’m moving all up now Getting out of the darkness Malacchia in Zong Malacchia in Zong Ma la scienza… E

Speaker 2: alle nove e diecianove minuti come ultimo approfondimento di questa mattina di Newsline torniamo a occuparci di gioco d’azzardo. Lo abbiamo fatto in avvicinamento per un’importante iniziativa che ha avuto luogo peraltro partecipata alla compagnia domenica scorsa di proiezione di non ti azzardare il documentario di Massimo Tarducci con Andrea Bigalli, Anci Federsanità libera in collaborazione con Controradio in cui c’era la testimonianza proprio di un giocatore da Azzardo Raul che poi è stato presente anche in platea ed è intervenuto e ci ha dato il polso in diretta di quanto possa essere facile cadere nella spirale della dipendenza e della patologia da gioco da Azzardo ma anche quanto sia importante dare conto soprattutto ai giovani di quello che poi è una dinamica che non ha solamente risvolti sociali ehm economici, personali, relazionali ma a che fare è delegata molto anche alle infiltrazioni della criminalità organizzata. Tanti aspetti di un fenomeno che vede cifre folli anche nella nostra regione. I dati a disposizione del duemila ventidue ci dicono che sono stati bruciati sette virgola quattro miliardi di euro in Toscana per il gioco da ezzardo in crescita di oltre il cinquanta per cento rispetto al duemila ventuno l’impegnata poi dalla gestione pandemica è stata importante soprattutto per il gioco online e soltanto a Firenze spesi seicentonovanta milioni di euro ma come

Speaker 15: dicevamo non è solamente una questione economica. È una questione economica, sociale, di di di di di con una serie di ricadute familiari e una cosa veramente enorme. Elena Maria Cacciagli della cooperativa il cammino ci aiuta a raccontare del progetto Velia e Game Over, I tre anni di impegno su due progettazioni regionali sulla prevenzione ai rischi a Zardo con relati, una giornata di studio per raccontare I tre anni di impegno dei progetti regionali sulla prevenzione appunto a questi rischi, questo accaderà domani il ventitre di aprile alla Biblioteca delle Oblate di Firenze, la coordinatrice del progetto Velia, una prospettiva di genere sul Lazzardo,

Speaker 14: Elena Maria Caciagli, buongiorno,

Speaker 15: lei bentrovata.

Speaker 14: Buongiorno, buongiorno a tutti.

Speaker 15: Il racconto di domani su che cosa andrà ad incentarsi è estremamente interessante questo aspetto della prospettiva di genere sulle questioni di cui stiamo parlando.

Speaker 14: Sì allora il progetto Velia è il primo progetto di prevenzione pura di genere quindi è la prima volta che anche in Toscana si parla al femminile rispetto al disturbo da Giacobbe d’Azzardo Patologico. Domani sarà una giornata conclusiva dove verranno tirate le fila delle due presentazioni game over e venia e si darà anche la possibilità anche rispettano le prospettive a nuovi scenari che il reggente dello Scana dovranno necessariamente per proseguire un lavoro di prevenzione ai rischi dello stato così ehm così tanto sfaccettati come il piano di controllo

Speaker 2: nazionale ha

Speaker 0: lavorato tutti

Speaker 2: questi anni. Possiamo chiederle se c’è una specifica di genere rispetto alla giovane generazione che sappiamo ha aumentato l’uso del gioco soprattutto sul versante online. Come come affrontate questo aspetto c’è un davvero uno svoltare la giornata, una mancanza di socializzazione e socialità che porta le ragazze ad avvicinarsi di più al gioco d’azzardo e dunque tutte

Speaker 14: le conseguenze poi di cui parlavamo? Allora c’è da dire che le nuove generazioni

Speaker 5: hanno vissuto cioè

Speaker 14: le le le ne amazzeranno diciamo così hanno vissuto in pieno tutta la pandemia e quindi il trasformare la loro contigianità socialità in modalità online. Per quanto quando si parla di gioco d’azzardo il trasferimento e quindi anche la forza che volessimo di avere un problema di aspetto all’azzardo ha tempi più lunghi che si parla di zocco d’azzardo online rispetto al zocco d’azzardo fisico. In più per la prima volta la versione del libro blu, l’edizione del libro blu di agno del 2022, prende che la prima volta appunto in considerazione la popolazione femminile per quanto riguarda l’apertura di conti gioco. Quindi il gioco online e si vede che la fascia di popolazione diciotto ventisessomani è quella che rispetto all’anno

Speaker 15: precedente è aperta sul conti gioco. C’è una cifra distintiva comune che lo riguarda anche come dire magari un giovane artista che vuole avere successo subito e venne un milione di dischi del nuovo brano che ha fatto in poco tempo arricchirsi subito e questa è la cifra distintiva

Speaker 14: dei nostri tempi in qualche modo dunque la l’idea di arricchirti velocemente c’è sempre è una dei capitali di quello che viene chiamato il pensiero magico, l’impatto della giocata che con una giocata solo ha forza in qualche modo o adverare I difficoltà perché quando si parla di gioco da giardo patologico si parla anche di persone che sono anche sovrallevitate però nel momento in cui si continua anche a pensare che la giocata possa essere sempre quella vincente allora

Speaker 8: la situazione

Speaker 14: ancora non si ha un punto fermo è anche vero che continuare a giocare alimenta ancora di più la percezione di

Speaker 0: ehm considerare

Speaker 2: la prossima regiafata santi Vicente. Ed è questo appunto l’innesco no? Che deve essere detonato attraverso anche una cultura, una corretta informazione, formazione attraverso una rete importante che verrà anche presentata, spiegata all’interno di questa giornata che si terrà domani alla biblioteca degli Oblate di Firenze evento ad ingresso libero, cacciagli, possibile partecipare, ricordiamo tutti I parametri di questo appuntamento che condensa il

Speaker 14: lavoro di tre anni in un’occasione pubblica. Esattamente, esattamente, l’ingresso è assolutamente libero e gratuito, anche tutti sono invitati a partecipare anche solo per avere informazioni rispetto anche a chi cos’è il gioco d’azzardo perché si sta andando sempre di più in una realtà che normalizza il gioco lo banalizza invece I risvolti problematici di questo disturbo sono da prendere seriamente in considerazione e anche mettere davanti le perdite e piuttosto che le vittorie che questo disturbo porta con te sia a livello di singolo ma anche

Speaker 15: all’interno della stessa economia sociale Senta mi risponda con un si o con un no, ma esiste un gioco, esiste un giocatore, un gioco, un partecipare

Speaker 14: al gioco d’azzardo non patologico? Sì. Esistono I giocatori sociali. Cioè, non tutti quelli che comprano un biglietto della lotteria all’anno o un graffetticci all’anno sono considerati giocatori patologici. Che è assolutamente la caccia alle streghe no?

Molto interessante assolutamente. Poi ti perde il controllo rispetto a questa caccia. Ok? Quando ci si isola quando il pensiero fisso diventa la giocanza allora

Speaker 15: lì diventa un problema. È chiarissimo. Come

Speaker 2: tutte le dipendenze. Sono incontri e momenti anche di confronto anche quelli quello che abbiamo fatto con lei stamattina è estremamente importanti anche per noi operatori dell’informazione e per darci poi gli strumenti per una corretta narrazione che corrisponda a una corretta percezione anche del fenomeno. Grazie ad Elena Maria Cacciagli cooperativa

Speaker 14: il Cammino per

Speaker 0: essere stata con noi.

Speaker 13: Buona

Speaker 0: giornata. Grazie a voi.

Speaker 13: Arrivederci.

Speaker 0: E il

Speaker 2: siamo in conclusione di Newsline fascia mattutina la versione serale come di consueto alle diciotto e quindici con Domenico Guarino in mezzo alla giornata l’aggiornamento di cronaca il GR regionale delle dodici e quaranta sette, tutte le informazioni sui nostri canali cross mediali e anche due anticipazioni Raffaele. Tutti al voto di questa settimana vedrà Aikishmith domani con noi in Contro Radio Web TV sì dalle otto e quaranta e poi arriverà Cecilia del Rey il giorno dopo ma forse tu non lo sai alle nove di mercoledì ventiquattro io e

Speaker 15: Viola Giacalone intervisteremo Eleonora Rizzo sai chi è? Eleonora Rizzo cioè fesi come dire orgogliosi AAA Masterchef che vincendolo anche un po’ sorpresa perché

Speaker 2: era partita

Speaker 15: timida, problematica, sembrava un po’ un outsider no? Eccetera assolutamente, eccetera, eccetera, invece come dire

Speaker 0: una persona che ha collaborato con quelli che non aveva mai

Speaker 15: avuto un riso che non aveva mai avuto”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it

Previous episode