search menu
play_arrow

WidgetWeb

Notiziario Regionale del 05 Giugno 2024 12:45

regia 05/06/2024


Background
share close


Speaker 0: Con la nuova

Speaker 1: notizia. La radio notizie. Alle dodici e quarantotto minuti linea alla redazione per l’informazione regionale che apriamo purtroppo con la cronaca di un nuovo tragico scontro nel territorio Grossetano. Due uomini sono morti in un frontale tra due auto lungo la strada del Pollino che dal capoluogo mare in mano porta Marina di Grosseto. L’incidente stradale è avvenuto questa mattina intorno alle otto e quaranta le porte della città, l’altezza di Principina Terra.

I morti sarebbero due militari dell’A Aeronautica, le due auto che si sono scontrate sono entrambe delle forze armate a perder la vita un sotto ufficiale un ufficiale pilota entrambi erano al volante anche I quattro feriti soccorso il condorale di soccorso Pegaso sono stati portati all’ospedale di Grosseto e di Siena un automobilista è invece ricoverato in gravi condizioni il lesa alla figlia di un anno a seguito di uno scontro frontale che si è verificato questa mattina con un tir, l’incidente è avvenuto a Palai in provincia di Pisa, il leso anche il conducente dell’auto articolato la cui motrice in seguito all’impatto ha preso fuoco tutti I particolari sul nostro sito contro radio punto it. Assemblea dei ristoratori e gestori di locali questa mattina in Piazza Santo Spirito a Firenze a pochi giorni dall’aggressione sabato sera da parte di una dozzina di ragazzi nei confronti del titolare di uno dei locali che danno sulla piazza e a qualche settimana di distanza dall’ultimo fatto di cronaca avvenuto a maggio che ha visto vittima a un giovane accoltellato di sabato sera dopo una lite tra gruppi di coetanei. Una piazza che dovrebbe recuperare la sua vivibilità e fruizione in sicurezza, ma che sembra non riuscire a trovare un equilibrio tra divertimento, vigilante, se sacche di micro criminalità di strada che vedono giovanissimi essere sempre più protagonisti di atti di vandalismo e aggressioni in branco.

Sentiamo Lapo Cantini, Confesercenti e Stefano Guerrieri, Conf Comercio,

Speaker 2: rappresentanza dei ristoratori intervenuti questa mattina. Appello alle forenze dell’ordine finché la piazza sia maggiormente controllata dalle ventidue e trenta alle 0 due da notte e

Speaker 0: l’orario in cui più frequentemente

Speaker 2: questi fatti accadono. E accadono fuori dal perimetro delle imprese all’interno delle quali la sicurezza è garantita, la convivenza civile è ben garantita. Non dovrebbero accadere, accadono, vanno ripressi, bisogna intervedere.

Speaker 0: Questo è il nostro interno. Oltre a sicurezza, di cui abbiamo parlato ampiamente, che abbiamo anche la ripertura immediata dei bagni pubblici, che è importantissimo per l’uso della piazza, e anche la programmazione di eventi che fu fatto l’anno scorso, anche eventi culturali di inimmazione sui sagrato della Chiesa se non si può farlo comunque nella piazza perché anche gli eventi controviscono le malette di todio quindi diciamo di storia

Speaker 1: attenzione dalle menti di microleminarità no Tramvia via San Giusto via Masaccio la preoccupazione è la mobilitazione di famiglie, residenti, commercianti, in merito alla variante della tranvia linea T quattro punto due di Campi Bisencio sta salendo, diverse abitazioni sono con le porte di ingresso a piano strada, l’eventuale spropio delle residui, l’impossibilità di accedere passi carrabili ai garage, I problemi di sicurezza, rumore e vibrazioni. Sono alcune delle motivazioni che stanno portando ad una raccolta firme degli abitanti della zona per chiedere una modifica al tracciato e risposte certe. Valentina Donnini è residente di via San Giusto

Speaker 3: a Campi e referente del comitato spontaneo. Noi siamo rimasti diciamo un po’ basiti dal da come lo abbiamo scoperto perché noi lo abbiamo scoperto per caso l’esistenza di questa variante su un progetto già approvato tramite social dove il sindaco Tagliaferri ha comunque diciamo in qualche maniera comunicato che la promessa mantenuta di non far passare la tranvia da le scuole da Piazza Aldomoro e quindi con l’esistenza di questa variante. Allora dopo la prima perplessità e chiaramente è nato spontaneo questo comitato perché ci siamo resi conto faccio una premessa che una parte di via San Giusto la sede stradale è larga cinque metri e settanta. Quindi ecco davanti a questa misura ci siamo chiesti un po’ tutti che cosa sarebbe accaduto perché comunque insomma poi andando avanti con le informazioni ci siamo resi conto che per la sede binaria comunque si vogliono sei metri e da qui ci siamo accorti che sarebbe passata veramente molto molto

Speaker 4: vicino alle case di

Speaker 1: via San Giusto e di via Massaccio. Siamo parlando di case

Speaker 4: che sono quasi

Speaker 3: tutte diciamo fronte strada. Gli spazi allora solo non siamo tecnici però gli spazi stradali non ci sarebbero. Questo vuol dire probabilmente prendere una marcha piede quindi avvicinarsi ancora di più poi davanti a resedi private, porte di entrata, e finestre di camere dal letto. Noi abbiamo calcolato che c’è un appartamento piano strada che ha la camera comunque sulla strada dove la tranvia passerebbe circa un metro. Quindi ecco tutto questo cioè comporta l’inquinamento acustico, le vibrazioni e calcoliamo

Speaker 1: che la tranvia passa ogni cinque, sei minuti. Arrivata pochi minuti fa in redazione la notizia che per Amanda Knox è stata confermata la condanna a tre anni comunque già scontati per aver caluniato Patrick Lumumba nelle prime fasi delle indagini sull’omicidio di Meredith Kerker, convolgendolo nel delitto per il quale è stato poi prosciolto essendo risultato completamente strano. Lo ha deciso la Corte d’assise d’appello di Firenze, NOX ha insistito alla lettura della sentenza e partecipato con accanto il marito e suoi difensori la condanna per Calugna era diventata definitiva ma poi la Cassazione ha disposto un nuovo esame delle accuse dopo che la Corte Europea aveva riconosciuto la violazione del diritto di difesa anche su questa notizia aggiornamenti in tempo reale sui nostri canali cross mediale e veniamo alla campagna elettorale, agli sgoccioli ormai il conto a Rovescia è partito nonostante il poco tempo a disposizione è stata una campagna straordinaria così Lorenzo Masi candidato al sindaco del Movimento Cinque Stelle alle prossime amministrative di Firenze Masi che concluderà la campagna elettorale venerdì alle diciannove presso l’impianto sportivo Cerreti in via le Manfredo Fanti con un

Speaker 5: concerto. Ascoltiamolo ai microfoni di Raffaele Palumbo. Il feeling con la campagna elettorale è fantastico perché come pensai siamo partiti di corsa anzi molto di corsa con delle pencentuali che ci davano molto bassi invece siamo visti in esponente crescita e una soddisfazione a livello locale mai vista perché proprio il movimento 5 Stelle parte dal territorio e noi abbiamo girato per l’angolo e il lungo non solo ora ma l’abbiamo fatto questo da sempre il territorio e questo ci ha dato un riscontro importante un segnale forte da attività, residenti, insomma una soddisfazione che non non credevo di poter ottenere in così poco tempo.

Speaker 6: Questa è un po’ la cifra distintiva della vostra campagna elettorale se capisco bene?

Speaker 5: Assolutamente penso che abbia fatto la differenza perché il Movimento Cinque Stelle non è da palazzo ma è da territorio. La mia origine, la mia provenienza lo dimostra. Vengo dal mondo associativo da quindici anni e stare insieme alle persone è quello che ci ha dato forza il nostro programma è scritto ascoltando le persone e le soluzioni e le proposte che noi abbiamo fatto sono le necessità e le esigenze che le persone ci hanno fatto osservare hanno

Speaker 6: ristrassero nel nostro programma e così abbiamo fatto. Ecco questo proposito come incontrare le persone

Speaker 5: ha modificato la vostra offerta politica? È stato fondamentale. È il motivo per cui il Movimento Cinque Stelle è nato, è nato dall’ascolto delle persone e da quello che potevano essere le difficoltà subito di morire, portarli attraverso il cosiddetto portavoscia, attraverso l’estituzione e nelle istituzioni e quello abbiamo fatto, dai mille atti che abbiamo fatto in Consiglio comunale ne sono la dimostrazione che non sono atti del consigliere ma sono necessità del cittadino o delle associazioni che volevano rivolgere alla pubblica amministrazione. Quindi siamo stati in tramite e questo forse sicuramente è stato anche il grande successo in termini di di scontro positivo che abbiamo

Speaker 6: avuto in queste settimane girando consire. Quanto è stato difficile? Fa sentire la propria voce in una campagna elettorale

Speaker 5: con dieci candidati, con qualche colpo basso? E la differenza la la fa e spero la possa fare il fatto che il movimento Cinque Stelle si distingue per la concretezza infatti diciamo sempre di andare a verificare cosa ha fatto il movimento in questo percorso fino ad oggi, cosa

Speaker 6: sta facendo e cosa vorrà fare. Raccontiamo dei temi qualificanti che vi hanno distinto in questa campagna editorale

Speaker 5: sulle problematiche specifiche della città. I problematiche ce ne sono tante e non serve solo rilevarle ma servono proposte concrete dalla scuola la proposta del servizio dei scuolabus che oggi ricordo essere totalmente inadeguato, che vede avere un servizio che copre solo il 2% dei ragazzi e quindi su 18.000 bambini solo 500 hanno il servizio dei scuolabus, ha il tema della sicurezza centrale dove il imparimento di 5 Stelle è stato forte fin dal 2021 chiedendo una serie di interventi sui propri territori, anche lì abbiamo fatto diverse proposte tra cui il vigile di quartiere è un punto fisso informativo in ogni quartiere e questo sicuramente ci ha contraddistinto. Il tema ambientale per noi è stato prioritario, I interventi ad esempio sulla tranvia non dovranno prevedere l’abbattimento di ulteriore mille alberi perché sennò andiamo contro al tema ambientale, ricordi che comunque il tema tranvia è già finanziato quindi noi dovremo intervenire solo fino al fine direttive e eventualmente modificando alcuni percorsi e poi l’altra cosa importante che quello ci dà soddisfazione è creare aree pedonali in tutti I quartieri perché le aree pedonali ricordo danno motivo di aggregazione e farsi così che non sia solo il centro storico, il quartiere uno ad essere il vero centro ma il vero centro devono essere tutta la città di Firenze.

Speaker 1: E siamo agli ultimi appelli al voto in vista delle amministrative del prossimo fine settimana abbiamo raccolto anche l’intervista di Francesco Zini candidato a sindaco

Speaker 5: di Firenze

Speaker 7: con la lista Firenze Cambia. Noi abbiamo ormai dai sondaggi è chiaro un trenta, quaranta per cento di indecisi a Firenze che non si riconoscono nei candidati dei partiti e quindi noi siamo andati a cercare questa delusione sia a destra che a sinistra e devo dire che l’abbiamo trovata e abbiamo riscontrato che c’è voglia di aria fresca e soprattutto di una nuova narrazione di Firenze, per cui noi abbiamo provato a intercettare questa indecisione che è anche la nostra, perché noi siamo innanzitutto cittadini che vivono la città, che conoscono Firenze, che lavorano a Firenze, che hanno famiglie a Firenze, per cui ci siamo resi conto noi per primi che c’era bisogno di questa offerta politica nuova e quindi abbiamo trovato segnali molto positivi. Lo scenario è quello che noi avevamo previsto a gennaio, a sinistra una divisione netta su quattro candidati e a destra appunto un candidato che veniva da fuori o comunque insomma che non era percepito diciamo come conoscitore di Firenze e della città. Per noi la città non è solo il museo, il turismo, il centro storico ma sono I quartieri popolari, residenziali, le periferie, Novo, Lirifredi, Lisolotto, Piazza Dalmazio, Ave Aricinato, Giugliani. La grande nuova Firenze che deve diventare un laboratorio di una città nuova, Invece è stata esclusa ed è stata in qualche modo strumentalizzata in questi anni come uno strumento per fare altri interessi e altre carriere politiche.

Quindi che vogliamo riportare al centro di Fiorentina. Infatti

Speaker 1: il nostro motto è riprendiamoci Firenze. E tutte le interviste che abbiamo realizzato gli approfondimenti in vista dell’appuntamento elettorale sono anche riascoltabili da e anche visibili dal nostro sito Controradio punto it anche per quanto riguarda la rubrica tutti al voto ma andiamo al consueto appuntamento quotidiano con il tacquino

Speaker 4: elettorale a cura di Viola Giacalone. A Firenze il candidato Dimitri Palagi per sinistra progetto comune alle nove era al Parco di Rusciano alle dieci e trenta a fare volantinaggio in piazza Ciaiuoli e alle sedici sarà a fare volantinaggio a Novoli. Alle diciotto parteciperà l’incontro quale futuro per le piccole realtà indipendenti all’O’Foglio All’eventi alla casa del popolo del Galluzzo per parlare di salute e sociale. Il candidato sindaco della destra Eike Schmidt alle undici e trenta era la conferenza stampa Piano Campo di Marte, parcheggi, trasporti, verde pubblico al comitato elettorale. Alle ore quattordici diretta su innovazione tecnologica semplificazione.

Alle dici a sette e trenta al Giardino dei via Prato per l’evento di chiusura di campagna elettorale della candidata Maria Cristina Paoli del quartiere uno a Empoli alla sede del Partito Demico in via Fabiani alle ore dodici la conferenza stampa elezione duemila ventiquattro appello al voto con Antonio Mazzè ho candidato alle elezioni europee nel Collegio Italia Centrale, il senatore Dario Parrini e Brenda Barnini sindaco di Empoli a Firenze in via dell’Arcin Grosso alle ore dodici e trenta la conferenza stampa case e aggressioni la misura è colma il programma di Fratelli d’Italia per cambiare passo partecipano I candidati al Consiglio Comunale e ai cinque quartieri per Fratelli d’Italia il coordinatore cittadino Jacopo Cellai e l’onorevole Giovanni Donzelli a Firenze alla zona aromatica protetta nel vicolo di Santa Maria Maggiore alle ore sedici un nuovo Green Deal per l’Europa di Battito di Legambiente con I candidati alle elezioni europee introduce Fausto Ferruzza presidente di legambiente Toscana e intervengono tra gli altri Stefano Cecere del partito Cinque Stelle, Beatrice Covassi del partito Democratico, Rosa Maria di Giorgi di Stati Uniti d’Europa, Marta Grande, Pace Terra Dignità e Lucrezia Iurlaro di Alleanza Verdi e Sinistra. A Firenze alle pavoniere di Viale delle Cascine alle sedici e quindici la candidata sindaca del di l’evento di allianza all’evento all’evento con il candidato al Consiglio Comunale Cosimo Guccione a Firenze alle 17 e quaranta cinque il candidato sindaco di Cinque Stelle Lorenzo Masi sarà alla terrazza del Cellaibutic Hotel in via ventisette aprile con l’onorevole Francesco Silvestri e l’onorevole Riccardo Ricciardi a Firenze da Tito in via Baracca alle ore diecianove aperitivo elettorale con Gianni Alemanno, segretario nazionale di indipendenza a sostegno di Andrea Asciuti, candidato sindaco di Firenze Vera.

Intervengono Alfio Cranchic, candidato alle elezioni europee per democrazia sovrana popolare e Andrea Asciuti, candidato sindaco di Firenze Vera a Prato alla piazza del Comune alle ore diciannove appuntamento elettorale con la candidata sindaca Ilaria Bugetti sul palco oltre a lei il sindaco uscente della città Matteo Biffoni e il presidente

Speaker 1: della regione Eugenio Gianni. Mancano due giorni per quanto riguarda il silenzio elettorale quindi abbiate pazienza questa queste agende che forniamo sono di servizio sono importanti anche per dare uno spettro quanto mai ehm più plurale possibile dei vari appuntamenti però ci rendiamo conto che sono degli elenchi un po’ importanti anche nella loro consistenza ma come detto mancano due giorni e poi vi libereremo da tutto questo ringraziando naturalmente Viola Giacalone per la raccolta anche di informazioni la cura rispetto al prodotto che dà conto appunto degli degli eventi sul territorio dei candidati e delle candidate. Un ultima notizia prima di passare a un progetto importante dell’università. Striscioni sono stati appesi a Livorno sul Ponte Santa Trinità, sul Ponte delle Benci e sul Cavalcavia della Rosa. Riguardano le vertenze sulle quali I comitati ambientalisti, associazione Livorno, Porto Pulito, comitato coordinamento, difesa, ospedale storico per terra sollecitano le forze politiche attraverso varie iniziative di sensibilizzazione e vari candidati e candidate alla carica a sindaco.

Vogliamo Livorno con il suo porto pulito, vogliamo Livorno senza cuboni nelle aree verdi vogliamo Livorno con il suo ospedale storico ristrutturato ed efficiente così scritto sugli striscioni stessi. Un laboratorio sensoriale mobile, un camper del gusto per testare il gradimento rispetto a piatti innovativi, salutari e sostenibili. L’unità mobile che è la prima in Italia in dotazione ai ricercatori del Dipartimento di Agraria dell’Università di Firenze grazie a un progetto del PNRR ha fatto la sua prima sosta ieri davanti al magnifico la scuola primaria di campi per invitare I genitori e il corpo docente a sperimentare I piatti elaborati dai piccoli alunni durante il laboratorio Augusto per la sostenibilità strategie per promuovere l’adozione di un’alimentazione sana un laboratorio realizzato con qualità e servizi. Sentiamo Caterina Dinnella responsabile scientifica del progetto e la ricercatrice sensory lab del dipartimento di Agraria

Speaker 8: Sara Spinelli intervistate da Sandra Salvato. La collaborazione che abbiamo avuto con l’istituto comprensivo statale Levi Montalcini di Campi Bisenzio e all’interno di un progetto articolato nel quale coinvolta anche un’azienda di ristorazione scolastica che opera sul territorio qualità e servizi e siamo tutti insieme per fare cosa? Per cercare di progettare dei piatti nuovi che siano a base di legumi, quindi dei piatti a base vegetale e di conseguenza siano dei piatti che sono salutari e sono anche sostenibili, quindi che fanno bene alla nostra salute e a quella del pianeta. Il primo problema è la grande quantità di scarti alimentari che vengono generati nelle menze, quindi con tutto quello che ne conseguo in termini di costi sociali, economici, ambientali e così via e poi se vogliamo guardare un po’ più da vicino alla fine I bambini e le bambine non hanno un pasto di fatto bilanciato e I bambini sono molto riattivi, sono molto interessati, sono molto fantasiosi, sono in un momento in cui formano le loro abitudini alimentari di conseguenza intervenire, promuovere un’alimentazione sana e sostenibile in questo momento diciamo speriamo che possa avere delle ottime conseguenze per le generazioni

Speaker 1: in futuro. Unità mobile, un laboratorio sensoriale su gomma che girerà la Toscana e non solo, che cosa troveremo a bordo.

Speaker 9: Il primo laboratorio mobile che abbiamo in Italia è anche uno dei pochi in Europa e ci consente di andare fuori dal nostro laboratorio qui a Firenze per raggiungere delle persone che non potrebbero mai venire al nostro laboratorio Per cui possiamo andare a studiare le preferenze alimentarie e li possiamo raggiungere anche in zone marginali, isolate o periferiche anche delle città. Quindi tutte persone

Speaker 0: che sono di

Speaker 1: solito trascurate dagli studi. Diamo lo sguardo al meteo per le prossime ore sulla Toscana nella parte centrale della giornata densamente temporaneamente più consistenti al centro nord venti deboli sud occidentali, mari poco mossi, temperature in generale aumento, le minime massime stazionarie o in aumento al sud della Toscana. Sono le tredici passate da otto minuti tra poco la linea al poi lo vedo già di là dal vetro quest’oggi nel pomeriggio alias in conduzione scusate ma mi fa sempre ridere quando quando lo guardo con Ragionier Crescioli davanti ma insomma tra poco lo sentirete dopo il siti live, gli spot elettorali, voi rimanete aggiornati anche sulle nostre frequenze, sui nostri canali cross mediali dalla redazione di Controradio

Speaker 0: a tutti voi l’ogurio di un buon pomeriggio. Controradio Notizie Yeah.”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it

Previous episode