play_arrow

WidgetWeb

Notiziario Regionale del 22 Febbraio 2024 12:45

regia 22/02/2024


Background
share close


Speaker 0: E inizia il contro radio notizie. Siamo e dodici e quaranta sette una buona mattinata a tutti voi da Domenico Guarino. Bentrovati notizia cura della redazione regionale di Controradio. I primi atti sono via via consegnati alla Polizia Giudiziaria al PM di Firenze che indagano sul cantiere del crolo e sedici febbraio ma secondo quanto emerge sarebbe ancora prematuro per individuare eventuali indagati. La squadra mobile avrebbe consegnato gli atti relativi all’identificazione delle vittime compreso l’ultimo disperso mentre la polizia postale prosegue il lavoro di raccolta delle immagini video che andranno a finire nel fascicolo provadorio.

Continua da parte della polizia anche l’acquisizione di documenti presse alcune ditte come I contratti e anche carte di carattere tecnico relativa alle modalità ai criteri delle lavorazioni effettuate, documenti utili e valutazioni in tipo ingegneristico, chimico e scientifico, infatti secondo gli sviluppi le prassi che hanno vicende come questa la procure le parti non a breve ma in tempi successivi si troveranno poi a confrontarsi in un incidente probatorio. Già adesso tra le indiscrezioni emergono le ipotesi di affidare perizie per stabilire la qualità del cemento, della trave di materiale prefabricato crollata per valutare se le lavorazioni fossero corrette o addirittura se ci siano errori nella progettazione del supermercato. Non tanto riguardo alla struttura generale. Si tratta infatti di edifici standard costruiti a decine e decine in tutta Europa con tecnica simile ovunque ma ai calcoli specifici fatti per l’area di via Mariti a Firenze e la disumanizzazione del lavoro e dei lavoratori. Questo è uno dei temi che emerge dal da quanto accaduto nella tragedia di via Mariti dopo il crollo, l’emersione in caporralato e molte altre criticità che stanno svegliando almeno apparentemente la politica, l’estituzione e la magistratura ma anche I cittadini e I lavoratori abbiamo fatto una riflessione con il professor Vincenzo Scalia, sociologo, docente all’Università di Firenze in sociologia giuridica

Speaker 1: della devianza e mutamento sociale. Rispetto ai morti di Firenze quanto per esempio conviene in nome del lavoro flessibile utilizzare il caporalato no? È un dato di fatto che a Milano ogni giorno all’alba a Piazzaleo Video I camioncini dei cumenda lombardi quelli che poi portano Salvini vanno lì e raccolgono con l’intermediazione del caporralato della forza lavoro sottopagata illegale impiegata in nero e la utilizzano per il loro indotto produttivo per il cuore produttivo del paese ecco sulle norme ambientali e le norme di sicurezza voi pensate che mettano o pongono un occhio un’attenzione infatti quindi utilizzando questa riflessione di Vincenzo Ruggero io partirei proprio da qui il crimine dell’abbondanza, quindi la disumanizzazione del lavoro che diventa crimine proprio perché è una disumanizzazione che è funzionale diciamo al risparmio del costo del lavoro, dei tempi del lavoro, è l’accumulazione di profitto. Quello che si punta è la valorizzazione delle rendite e dei profitti, la valorizzazione della dimensione privata a discapito delle dimensioni pubbliche, no? Le nostre città praticamente non esistono più perché noi cosa vediamo?

Il centro che è diventato un aperitivo fiscio o tutta una speculazione immobiliare anche a livelli con Airbnb e le periferie che sono dei dormitori dove la dimensione collettiva non esiste praticamente non

Speaker 0: viene declinata in nome dei tagli. La politica è al movimento Cinque Stelle ospite della nostra rubica tutti al voto in vista della Corsa Sindaco di Firenze, il capogruppo in Palazzo Vecchio e Roberto De Blasi, oggi ai nostri studi per l’approfondimento politico sulla scelta che li porterà a posizionarsi un’area politica ancora aperta in cui sembra però sempre più vicini per contenuti e proposte alla realtà associativa del professore Tommaso Montanari come fa capire lo stesso De Blasi

Speaker 2: intervistato da Chiara Brilli e Raffaele Palumbo. Noi abbiamo partecipato attivamente con la presentazione di atti in comune in maniera determinante ad esempio a non sostenere lo sviluppo aeroportuale di Peretola. Noi abbiamo partecipato al referendum, saldiamo Firenze, cercando di invertire la tendenza che questa amministrazione ha voluto negli ultimi anni nell’overtourismo, nella speculazione edilizia urbanistica. La questione della multi-utility, sono tutti temi programmatici che nel breve periodo avranno delle ripercussioni sui nostri cittadini molto molto sensibile e molto importanti. In questa dinamica noi interlocuiamo o abbiamo già interlocuito con quelle forze politiche che sostengono questi temi e l’associazione undici agosto è una di queste perché al di là della volontà necessità o desiderio di voler realizzare un percorso in pieno insieme c’è sicuramente una sovrapposizione di di veduta per il futuro della nostra città e noi con questo spirito insomma abbiamo partecipato alla alla alla all’eccezionale ehm evento che c’è stato al Puccini con la presentazione dell’associazione undici agosto centinaia e centinaia di attivisti del movimento Cinque Stelle in quel contesto hanno apprezzato quanto il professor Montanari ha ahm prospettato nella sua visione di città poi la questione delle alleanze a noi per adesso non è che non ci riguarda, non ci sono delle figure all’interno della nostra organizzazione che sono edotte a a realizzare interluquire con le forze politiche che sposano I nostri principi e non appena queste figure quindi il coordinatore provinciale il l’onorevole Andrea Quartini è la coordinatrice regionale Irene Galletti avranno la possibilità di rappresentare al presidente Conte quanto in realtà in città a Firenze abbiamo ehm abbiamo abbiamo il desiderio di volerla realizzare a quel punto ci sarà una decisione.

Ora devo dire le nomine non non ci riguardano, non ci hanno

Speaker 0: mai riguardato e preferiamo parlare di temi. Rotura nel centrodestra di Empoli, Andrea Poggianti, attualmente capor gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale ed ex candidato della coalizione del duemiladiciannove si candiderà alle elezioni amministrative con una propria lista autonoma. Decisione anellaria da tempo arrivata però a causa della scelta della coalizione formata da Fratelli Italia, Lega e Forza Italia di candidare Simone Campi Toti, patron della Cheam Control Equipment di Empoli ed ex Presidente di Confindustria Empolese Valdelsa. Campinotti ehm proveniente dalla società civile ma con un passato alle file di Italia viva secondo la coalizione garantirebbe infatti un consenso più ampio poggianti dopo il fallimento e alcuni tentativi di mediazione ha così ufficializzato oggi la sua candidatura criticando a spremente Fratelli Italia e il candidato Campinotti il vero centro sin destra Empoli seguirà il sottoscritto non certo che unisce all’incompetenza il disinteresse che pertanto non porterà alcun valore aggiunto in termini di allargamento del perimetro della coalizione. L’anno scorso il numero complessivo di compraventite immobiliari a Firenze ha registrato una flessione del tredici per cento rispetto all’anno precedente.

Questa è quanta emerge dal reporto duemilaventitre della Federazione degli agenti immobiliari professionali presentato oggi a Firenze secondo FIALP è da evidenziare anche che il mercato dell’affitto residenziale è saturo a causa della propensione dei proprietari a immettere I lorimobili e il settore turistico. C’è un’impennata dei canoni su tutto il territorio a prescindere dall’area. Sciopero generale e manifestazione in programma Firenze domani indetti dai sindacati di base in solidarità al popolo palestinese e corteo partirà alle nove da Piazza Santissimo annunciata via Cavur San Lorenzo arrivando alla zona dell’ambasciata americana lo sciopere anche per chiedere la fine dei rapporti nella collaborazione alle forniture militare con lo stato di Israele. Sabato invece nell’ambito della giornata nazionale di mobilitazione nelle città italiane per chiedere I cessate il fuoco in Palestina ed Ucraina. Firenze appuntamento alle ore undici sul ponte Trinita per fare una catena umana di Bandiere della pace con ponte alla Carraia.

Sentiamo

Speaker 3: Barbara Castellano volontario Emergenzi Firenze. Leggendo le parole di Gino Strada nel nel suo ultimo

Speaker 2: libro una persona alla volta.

Speaker 3: Gino Strada fa un’operazione molto semplice, cioè ci racconta come la scelta di non utilizzare la guerra come risoluzione dei conflitti sia una utopia possibile. Vorremmo come dire che la nostra situazione di democrazia e di pace in questo momento arrivi dove non c’è. Il cessate il fuoco in Ucraina e in Palestina è il primo punto ma non solo. Quello che è importante sottolineare, che credo faccia la differenza anche in questo tipo di mobilitazione è il fatto che il cessate il fuoco è il primo punto da cui si parte ma non possiamo non pensare che la messa al bando delle armi nucleari sia un punto nello sviluppo appunto della scelta di non utilizzare la guerra e di conseguenza il riconoscimento dello stato della Palestina, alla fine dell’occupazione della violenza in Cisordania, così come pure la richiesta di una soluzione politica e non militare della guerra in in Ucraina. E poi va da sé che nulla di tutto questo può essere diciamo disconnesso dal riconoscimento del diritto di asilo, della progezione dei dissidenti e soprattutto il rafforzamento dell’azione umanitaria e di protezione dei diritti umani nei contesti

Speaker 0: in cui è violenza violenza strutturale. Murales una videoinstallazione che riprende Morales realizzati mh dallo Street Artist Britannico Bansky sui palazzi di Chiefe ed intorni al duemilaventidue tra rovini abbandonate luoghi intaccati dai bombardamenti sarà proiettata al ciclo continuo dalle tredici alle quattordici al Cinema Astra di Firenze sabato sabato ventiquattro febbraio per l’occasione la poltroncine scompariranno sotto il pavimento e la superficie della sala sarà percorribile nella sua interezza, l’ingresso è libero, si spieghe in una nota, l’opera potrà inoltre essere vissuta dalla giornata di sabato per due settimane anche in virtual reality con gli appositi visori forniti al pubblico negli spazi dell’Astra da Gold, supporti in partner delle esperienze VR dello Stensen, visione gratuita, massimo due persone alla volta su prenotazione. Firenze grazie alla fondazione culturale Neil Stensen è una delle cinque città al mondo insieme con Berlino, Tallin, Washington e Varsavia a proiettare quest’opera unica nel suo genere a due anni esatti dall’invasione russa all’Ucraina nel tempo per quanto riguarda la giornata di oggi sulla Toscana c’è lo molto nuvoloso con precipitazioni al più di moderata intensità sulle zone di nord ovest a Pua nell’Unigiana a Penaio Settentrionale. Neve oltre mille cinquecento millesettecento metri venti meridionali inizialmente deboli con inforzi in arcipela comoderati nel pomeriggio e fino a forti in serata lungo la costa, I mari motondosi in graduale aumento fino a mari mossi in serata, le temperature in aumento nei valori minimi, le massime invece in lieve calo, raggio del Cascioli ottimamente in regia dopo la sigla il City Lights e poi il giovane Joe Barbasso con Stato Brado con voi l’informazione regionale di Controradio ritorna con la Newsline a partire dalle diciotte e quindici un buon pomeriggio a tutti voi da Domenico Guarino.

Ciao ciao. Controradio notizie.”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it

Previous episode