search menu
play_arrow

WidgetWeb

Notiziario Regionale del 29 Aprile 2024 12:45

regia 29/04/2024


Background
share close


Speaker 0: E

Speaker 1: il contro

Speaker 2: radio notizie alle dodice e quarantasette prendiamo la linea dalla redazione per l’informazione regionale, aggiornamenti per gli arresti che hanno riguardato il caporalato in Toscana eseguiti questa mattina sarebbero I tre I gruppi distinti tra loro che avrebbero reclutato sessantasette emigranti ospitati nel cas di Pionbino per lavorare in aziende agricole delle province di Livorno e Grosseto finiti al centro dell’inchiesta contro il capo ralato condotta dai carabinieri di Pionbino e Livorno. In tutto dieci destinatari di una misura di custodia cautelare in carcere. Si tratta di cittadini pakistani di età tra I trenta e cinquanta sei anni residenti nelle province di Siena e Grosseto. Sei di loro sono titolari di ditte individuali altri quattro sarebbero coinvolti nel reclutamento dei lavoratori. Intermediazione lecita, sfruttamento del lavoro, l’accusa contestata a vario titolo e in concorso.

L’ordinanza è stata eseguita per tutti tranne che per un indagato che si troverebbe all’estero e per il quale è stata avviata la procedura per eseguire fuori dall’Italia lo stesso fermo. Costruiamo insieme un’Europa di pace, lavoro e giustizia sociale. Lo slogan ha scelto quest’anno da CGL Cisle Will per celebrare il primo maggio che prevede decine di iniziative anche in Toscana mentre la manifestazione nazionale unitaria si svolgerà a Montfalcone. In Toscana sono in programma cortei, commizi, commemorazioni ma anche iniziative musicali e ritrovi che avranno luogo in tutte le province della regione. E a proposito di manifestazioni è stata presentata questa mattina a Firenze la mobilitazione che si svolgerà a partire dalla cantiere S lunga di via Mariti dove il sedici sedici febbraio scorso avvenne il crollo del cantiere che provocò la morte di cinque operai, la manifestazione partirà alle dieci in via Mariti nei pressi proprio del cantiere S lunga ma per

Speaker 0: I particolari diamo la linea in diretta. Raffaele Palumbo. Sì, noi siamo qui davanti al cantiere che ci sono tanti striscioni, quelli che ricordano I nomi delle centovittime, quelli che scrivono qui ci vogliamo il parco e qui è stato presentato il 1° maggio di lotta e di protesta, così scrivono I sinacati di base, è un 1° maggio in centro, soprattutto sulle tematiche della sicurezza sul lavoro, sulle stragi, sui nostri contini, non poteva essere fatti diversamente, però per quanto ha capito Liglia Marenzi a Firenze il tema di questo febbro-magio per I finagati di base fermiamo la strage degli omicidi sul lavoro. Qui c’è come piattaforma questa manifestazione che non viene definita come una festa, per cui in negativi base non è come un’occasione di lotta, quindi riguardano l’introduzione del reato, l’omicidio sul lavoro, la precarietà, lo sfruttamento, però la questione degli affatti naturalmente, la filiera degli affatti, le specializzazioni, però restano centrali in questa manifestazione. Come stiamo osservando le altre parti di questi mesi insieme ai temi specifici del 1° maggio anche le questioni che riguardano la le guerre quindi sarà anche una manifestazione contro le guerre per chiedere la pace si parte il primo maggio perché si è inocati di base a nove e dieci via marito per arrivare poi con un’assemblia pubblica con degli interventi in piazza

Speaker 2: dal Mazzo sempre naturalmente a Firenze. Grazie a Raffaele Palumbo ulteriori informazioni sulla mobilitazione sulla piattaforma e anche delle associazioni, delle numerose realtà che hanno dato l’adesione all’iniziativa sul nostro sito Controradio punto it. Il Consiglio Comunale di Firenze in apertura dell’ultima seduta della consigliatura ha rinnovato l’appello per salvare la vita del rapper iraniano Tomai Saleh, il cittadino onorario di Firenze condannato a morte. Tomai è stato ricordato in aula un personaggio molto amato in Iran pertanto questa condanna è un esempio simbolico per intimidire e fartacere il popolo. Già nei giorni scorsi il presidente dell’assemblea Milani aveva inviato una lettera all’ambasciatore dell’Iran a Roma chiedendo di riconsiderare la sentenza di condanna

Speaker 0: a morte del giovane.

Speaker 2: Sono in corso accertamenti da parte della Digos dopo una denuncia fatta da Anna Lisa Savino, preside del liceo scientifico Leonardo da Vinci di Firenze per tre lettere ricevute nei mesi scorsi con insulti e intimidazioni. Savino è la preside autrice nel febbraio duemila ventitre della circolare antifascista al suo liceo per condannare il pestaggio di studenti avvenuto alcuni giorni prima davanti al Michelangelo da parte di militanti di destra di azione studentesca. Negli ultimi tempi avrebbe ricevuto recapitate a scuola delle lettere che la stanno preoccupando e per le quali a sport denuncia senza rendere però pubblica la vicenda. Non mi piace il vittimismo né la visibilità ma toni e contenuti sono inaccettabili e ho deciso di rivolgermi alle

Speaker 1: autorità ribadito ai nostri microfoni sentiamola. A partire dallo scorso anno io ho avuto mmm all’interno di un’immensa solidarietà ecco anche tantissime lettere comunque ecco di ehm offensive missive, mail, messaggi, insomma non non non non gradevoli ehm che esprimevano posizioni contrarie spesso con argomentazioni e per cui insomma la gran parte io le ho come dire messe nel cassetto del libero pensiero cioè ho detto va bene sono persone che la pensano diversamente, però ecco rispetto ad alcune che avevano parole, toni comunque inaccettabili, quelle lì le ho denunciate. In concomitanza la prima con I fatti di Pisa più o meno e la seconda un mesetto fa. La seconda non conteneva parole ma conteneva altro e ieri poi ho scritto una nota alla stampa per chiarire alcuni punti in cui spiegavo anche perché appunto

Speaker 2: non avevo reso pubblica la denuncia in questa in questa lettera no? C’è un riferimento prendiamo un un virgolettato che ha a che fare con il suo ruolo ma anche il suo genere cioè lei parla di donne in posizioni apicali che danno fastidio a qualcuno e ecco c’è

Speaker 1: una specifica secondo lei di genere

Speaker 2: in tutto questo?

Speaker 1: Secondo me sì e infatti lo ho scritto in questa nota e oggi da alcuni giornati il giornale è stato riportato solo perché sono donna non

Speaker 2: è solo perché sono donna è anche perché sono donna e cioè lei crede che se fosse stato un dirigente uomo questa

Speaker 1: questa attenzione e questa aggressione non ci sarebbe stata. Io credo di no perché gli uomini vengono diciamo contestati sulle sulle questioni e non vengono aggrediti come sono stata aggredita io con delle parole veramente insopportabili.

Speaker 2: Insomma con questa continuatività. E solidarietà arriva dalla FLC, CGL, Toscana e Fiorentina esprimono appunto la propria solidarietà da Analisa Savino, la professoressa è stato oggetto di tre casi di minacce molto gravi che giustamente è inteso denunciare alla autorità giudiziaria. Poco più di un anno dopo la sua circolare agli studenti nella quale spiegava come l’indifferenza fosse stata uno degli elementi che hanno favorito l’ascesa al potere del fascismo. La dirigente ha ricevuto nei tentativi di intimidazione molto gravi. Il sindacato continuerà ribadisce in una nota a difendere la libertà e la democrazia nei luoghi di lavoro e nel paese e chiaramente continuerà a sostenere e difendere l’operato professionale, l’impegno civile e morale di Anna Lisa Savino.

Parliamo adesso di Auto Velox. C’è un caso Italia, nessuno è omologato, attendiamo indicazioni dal ministero e a dirlo e ai nostri microfoni nel consueto collegamento del lunedì l’assessore alla mobilità di Firenze Stefano Giorgetti. Approvati e non omologati dunque fuori legge così li ha definiti una sentenza recente della Cassazione dalla quale potrebbero generarsi una raffica di ricorsi da parte dei cittadini per vedersi

Speaker 3: annullare le sanzioni ma sentiamo Giorgetti. Per quanto riguarda questo aspetto degli auto Velox io ho fatto una riunione tecnica anche per la polizia principale per cercare di capire chiaramente questo problema quindi io riporto quello che hai messo nella riunione praticamente in Italia non c’è nessun auto Velox omologato perché a suo tempo quando si parla nel codice della strada di omologazione dovevano essere emessi dei decreti per spiegare come dovevano essere omologati. Siccome questi decreti dal novantadue se non ricordo male non

Speaker 0: sono stati mai emessi e

Speaker 3: a questo punto nessun sistema omologato ma nemmeno I tutor che sono sul lato strade sono omologati, così mi dicevano, ma poi sono state successivamente fatte delle circolari a cui riparavano l’autorizzazione, il ministero ha regalciato sui impianti all’omologazione.

Speaker 0: Su questo

Speaker 3: poi vedremo quali saranno gli sviluppi ma non è un problema legato a Firenze è un problema legato a tutta Italia rispetto a a la normativa stessa perché se io devo emettere dei decreti più spiegati come si deve deve avvenire l’omologazione dei decreti non

Speaker 2: ci sono nessuno può ha fatto aver fatto un’omologazione. Quindi però se se il principio è la multa è valida se il macchinario omologato, stiamo parlando di un caso Italia, lo scenario

Speaker 3: è abbastanza ampio, ecco come possibilità di dicere al ministero penso che a breve il ministero entrerà nel merito

Speaker 0: e spiegherà

Speaker 2: come poter fare insomma questo problema. Due camionisti feriti stamani in un tamponamento trattir sulla Firenze Pisalivorno all’altezza di Lavoria in direzione del capologo toscano sul posto anche una squadra dei vigili del fuoco per liberare il conducente di uno dei due mezzi pesanti rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo che è stato trasferito all’ospedale di Pisa in codice rosso ma non corre pericolo di vita. La dinamica dell’incidente al vaglio della polizia stradale. Un’ultima notizia ci arriva invece dai vigili del fuoco del comando di Firenze distaccamento di Figlino e Valdarno sarebbero intervenuti ieri alle diciannove e venti nel comune di Greve Inchianti presso Villa San Michele per la ricerca di un bambino di tredici anni disperso durante un’escursione attivato immediatamente le squadre di terra, inviato il nucleo Sommozatori per presenza di un lago, il ragazzo ha raggiunto la strada e chiesto aiuto a un passante il quale ha contattato la sala operativa dei vigili del fuoco facendo concludere le ricerche in buone condizioni intervenuto anche il Pegasol elicottero regionale sanitario siamo alle previsioni del tempo per le prossime ore sulla Toscana sviluppo di nuvolosità cumuliforme nell’interno nel pomeriggio con possibilità di brevi o locali rovesci, nubi in aumento in serata venti deboli moderati meridionali, mari poco mossi sotto costa, mossi a largo a sud dell’Elba, temperature stazionaria e un lieve aumento con punte di ventisette e ventinove gradi nelle zone interne di pianura.

L’informazione regionale tornerà in Newsline dalle diciotto e quindici. Ulteriori aggiornamenti sul nostro sito Controradio punto it dalla redazione a tutti voi. L’augurio

Speaker 3: di un buon

Speaker 0: pomeriggio. Controradio notizie”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it