search menu
play_arrow

WidgetWeb

Notiziario Regionale del 30 Maggio 2024 12:45

regia 30/05/2024


Background
share close


Speaker 0: Con la

Speaker 1: nuova radio

Speaker 2: notizie alle dodici e quaranta sette a linee alle studi di contro radio per la prima edizione del genere regionale, le notizie cura e la redazione, domenico guarino in studio, una buona giornata a tutti voi, la cronache in apertura, il comandante della compagnia dei carabinieri di Prato il tenente colonnello Sergio Turini Pisano, cinquantacinque anni, ha stato arrestato con l’accusa di corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio e accesso abusivo al sistema informatico in esecuzione di una misura cautelare del giudice per l’indagine preliminare del Tribunale di Firenze Analiguori su richiesta della procura antimafia di Firenze. Ai domiciliari sono invece finiti l’imprenditore toscano Matteini Bresci Riccardo sessantasè anni, socio di maggioranza dell’azienda di tintura tessile gruppo Colle SRL e la titolare di un’agenzia investigativa Roberto Moretti Torinese, sessanta sei anni con l’accusa di corruzione. Secondo l’accusa Turini si sarebbe messo a disposizione di imprenditori amici italiani e cinesi accedendo abusivamente al sistema banca dati delle forze dell’ordine per fornire informazioni almeno novantanove gli accessi individuati in cambio il militare avrebbe ottenuto diverse utilità ad esempio il pagamento di un viaggio negli Stati Uniti per il figlio del valore di oltre cinque mila euro e anche tre bottiglie di vino pregiato del valore di oltre mille ottocento euro.

Il comando generale di Carabinieri viene sottolineato avviato le procedure di trasferimento ad un’altra sede dell’ufficiale e potrebbe avviare anche le procedure per l’eventuale allontanamento dall’arma. La politica a Thomas Montanari, retore dell’Università personale di Siena e promotore dell’associazione undici agosto si schiera per la lista del re alle prossime amministrative di Firenze e annuncia il suo voto per Marco Tognetti senza dare indicazioni all’associazione vincolata solo dal valore dell’antifascismo

Speaker 3: il servizio di Raffaele Palumbo. È una sorpresa? Uno spiazzamento per la sinistra o semplicemente un atto di onestà intellettuale? Il professore Tommaso Montanari ha approvato l’associazione undici agosto a riunire la sinistra. Ti si ricorda quella piovosissima serata di gennaio dove decili di persone non riuscirono ad entrare al Puccini per sentire la voce di Montanari.

Intanto ci speravano e le speranze erano estremamente legate alla persona. L’operazione era in sé ambiziosissima. Mettere insieme una lista civica, capeggiata da Montanari che non sarebbe stato però candidato al sindaco con dentro la sinistra di Palagi, il Movimento Cinque Stelle e Cecilia del Re. Eppure è stata dopo essere uscita dal PD assessora di Redardella per sei anni. Alla fine e su questo ciascuno fornisce la sua aspirazione o il suo alibi, l’associazione undici agosto è rimasta con il cerino in mano e ciascuno dei su nominati correrà da solo.

Montanari a parte naturalmente. Ed ora lo stesso professore dice voterò Marco Tognetti come scelta personale e non dell’associazione. Tognetti è un candidato della lista di Cecilia Devre è un economista che si occupa di consulenza strategica per le imprese soprattutto in materia di imprenditoria sociale e innovazione responsabile Urban Lab Isia Firenze direttore della cooperativa Lama ed è davvero una scelta personale che con ogni probabilità si porterà dietro un numero circoscritto di voti. Una parte ampia del popolo della sinistra florentina voleva vedere la sinistra unita e Montanari candidato così non è stato. Tutto il resto

Speaker 2: è veramente una legittima scelta personale. Summita sulla sicurezza in Santo Spirito, evento promosso dal coordinamento Comitato di Sicurezza per Firenze, si terrà sabato primo giugno alle quindici presso la sala capitolare della Basilica di Santo Spirito. Saranno presenti dieci candidati a sindaco di Fidenzia, sarà distribuito un documento con dei punti che il coordinamento ha predisposto. Sentiamo il coordinatore

Speaker 1: Simone Gianfaldoni. Sanno presenti ovviamente tutti I dieci candidati a sindaco per la nostra città. Sono tre e quattro punti che abbiamo uno specialmente è nuovo un po’ rinnovato che che noi ci vediamo molti cittadini e omisasi e quant’altro tengano AAA ribadire ultimamente si è perso un po’ la la la collaborazione con I cittadini da parte delle istituzioni, da parte tutte dal diciamo dalla dalla prefettura fino al sindaco praticamente siamo pochi ascoltati ultimamente siamo stati pochi ascoltati e un po’ un po’ un po’ lasciate a se stesse le segnalazioni, molte venivano vengono ancora tralasciate, non processate. Ecco questo ci dispiace molto e e bisogna riprendere il filo proprio del del della collaborazione della forte collaborazione che che che il cittadino contraddistingue con l’istituzione

Speaker 2: è una è una cosa basilare Attraccherà al porto di Livorno intorno alle quindici di oggi la Humanity 1, la nave ONG con centottantacinque persone a bordo di cui più della metà sarebbero minori che sono state recuperate in mare a largo delle coste libiche circa tre giorni fa. La nave attraccherà alla stazione maritima del Porto dove al primo piano è stato allestito il centro di prima accoglienza e dove I migranti verranno visitati avviati nelle procedure di identificazione del centinaio di minori che stiavano a bordo circa novanta risultano non accompagnati la maggior parte dei minori non accompagnati sarà ripartita tra sud Italia ed Emilia Romagna. Ora ci colleghiamo in diretta con Sandra Salvato che ha seguito per noi la presentazione iniziativa promossa per la festa della Repubblica da

Speaker 4: Unicop Firenze della Linea. Buongiorno Domenico, la Costituzione, cemento della nostra democrazia, un testo di grande attualità che tutti dovrebbero conoscere sono le parole di giovanni tarli barbieri costituzionalista dell’università di firenze che vanno a sottolineare l’impegno di Unicop Firenze per le celebrazioni del 2 giugno, cioè distribuire una copia omaggio della nostra carta costituzionale a 76 anni dalla sua entrata in vigore, a soci e clienti presso tutti I punti vendita del territorio. Sono 250 mila copie, verranno date alle casse dal 30 al primo giugno e contengono una nota anche della presidente di Unicop e Daniella Mori. Un gesto importante in un momento di grande sfiducia, riscollamento tra elettori e I suoi rappresentanti, come si è detto stamani, e che vuole rappresentare proprio un momento di educazione civica a dimostrare che non è lo stato al centro ma proprio la persona con I suoi diritti inviolabili e anche I suoi doveri interrogabili. Questa è la coesione ricordano da unicope va difesa.

Oggi insomma in un momento in cui si parla di premierato e separazione netta delle carriere dei magistrati, un contesto di vendita di prodotti si trasforma in un luogo di stampio e di conoscenza per saperne meglio e di più il che non apprezzo. E’ il dialogo e la mutualità da sempre alla base della cooperativa e che oggi trova il plauso di numerosi nomi eccellenti di juristi intellettuali come Roberto Zaccaria, costituzionista ed ex presidente Rai, Francesco Clementi dell’Università La Sapienza, Carlo Fusaro, ordinario a riposo di diritto pubblico comparato presso il nostro ateneo di Luciano Canfora dell’Università di Bari e anche di Elisabetta Cattelari dell’Università di

Speaker 2: Pisa. Davvero tutto e ti restituisco la grazia a un gruppetto di operai che lavorano in appalto per la Mont Blanc. Sono saliti sul tetto di uno stabilimento a Campi Visenze in provincia di Firenze dove hanno sedio le aziende Z production e Euro Taglio per chiedere il pagamento degli stipendi, il ritiro della procedura e il licenziamento collettivo, la convocazione di un tavolo per il ricollocamento nella filiera, rende la nota Luca Toscana di Sud Cobas Prato Firenze sul tetto sono saliti tre operai insieme con il sindacalista mentre un altro gruppo di lavoratori si è riunito sotto l’estabilimento. Tavola rotonda, tavola rotonda domani, trentuno maggio alle quindici in sala ferri alla gabinetto V.S. Per discutere di quale pace per l’Ucraina.

Ne discutiranno molti ospiti tra questi Alberto Frares d’Arcais, Adriano Sofrie, Pancho Pardi che è

Speaker 0: venuto a trovarci questa mattina nei nostri studi, sentiamo. La cosa che si

Speaker 3: sente dire sulla stampa

Speaker 0: italiana e in gran parte anche più dalla sinistra che dagli altri è che ci vuole la pace assolutamente a tutti I costi ora subito e nessuno di questi che chiedono la pace dice a quali condizioni sembra che non dicendolo che in realtà basti interrompere il conflitto basti firmare la situazione come è adesso e quindi la pace cosa significa significa che Putin si tiene tutto quello che è riuscito a strappare con la violenza della guerra e gli ucrainisti tengono le loro rovine. È una pace questa? Quelli che parlano di guerra provocata dal fatto che la NATO si è apprezzata ai confini della Russia dimenticano un fatto fondamentale che la situazione attuale è il prodotto del crollo indogeno dell’Urts e il crollo indogeno dell’Unione Sovietica ha portato allo smembramento dei…della…della…diciamo delle alleanze precedenti. A questo punto la pretesa della Russia è veramente curiosa, perché sembra che non abbia metabolizzato che l’Urse non c’è più, e pretende di avere per sé quello che aveva prima l’Urse. La Russia si deve rassegnare al fatto che gli stati satelliti se li sono andati di loro volontà.

Non è stata la NATO che se li è comprati. Gli stati satelliti si sono allontanati di loro

Speaker 2: volontà e non torneranno mai più. A Palazzo Pretorio a Prato apre Prato prima di Prato in uno spazio espositivo la testimonianza della preistoria all’età romana passando per la città etrusca. Abbiamo chiesto la direttrice del Museo

Speaker 5: Rita Iacopino di parlarci dell’iniziativa. È vero oggi è come se si avverasse un altro sogno, si mette un altro tassellino al nostro percorso espositivo. Abbiamo aggiunto con oggi questa allestimento che parla di Prato della storia di Prato Prato prima di Prato. Cioè ci racconta un po’ quello che è stata la storia antica del nostro territorio che non è solo Confienti ma addirittura parte dal pariolitico, neolitico, poi era arrivare ovviamente poi all’età del bronzo con Confienti fino ad arrivare all’età romana e poi I primi anni I primi secoli appunto dopo Cristo quindi ci fa capire veramente quello che siamo, quello che la nostra come si è costruita la nostra città e attraverso appunto questo percorso attraverso questa storia antica che è ben rappresentata in questa vetrina dove ci sono dei frammenti che ci raccontano proprio del territorio quindi sono tutti oggetti che abbiamo che sono stati scavati dai nostri archeologi Arianna Vernillo, Massimo tarantini sono gli archeologi che

Speaker 1: hanno curato questa questa vetrina e che hanno diciamo messo insieme

Speaker 2: attraverso questi oggetti la storia del nostro terrestre. Siamo alle provisione del tempo per quanto riguarda la regione toscana oggi c’è l’imprevalenza nuvoloso con schiarita sulla costa e possibilità di rovesci sparsi insolati brevi temporali e pomeriggio sera sulle zone interne in particolare sulle province di Arezzo e Firenze. Venti deboli moderati meridionali con rinforzi sull’arcipelago, sulla costa e sui rilievi, mari poco mossi, tendenti a mosse le temperature presso che stazionari dodici e cinquantotto grazie a Ragione Crescioli ottimamente in regia dopo la sigla il City Lights e poi Stato Brado con Giovanni Barbasso, l’informazione regionale di Contoradio Ritorne invece con l’edizione serale della Newsline a portiere di siotto

Speaker 1: e quindici, un buon

Speaker 2: pomeriggio a tutti

Speaker 3: voi dal

Speaker 0: domenico guarino. Ciao ciao”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it