search menu
play_arrow

WidgetWeb

Notiziario Regionale del 31 Maggio 2024 12:45

regia 31/05/2024


Background
share close


Speaker 0: E

Speaker 1: di alle dodici e quaranta sei minuti linea la redazione regionale per il la prima edizione dell’informazione locale che apriamo con le indagini in corso a Prato per corruzione e accessi abusivi alla banca dati delle forze di polizia. Queste le accuse per cui è finito in carcere ieri il comandante della compagnia dei carabinieri di Prato il tenente colonnello Sergio Turini, 55 anni nell’ambito di un’inchiesta della DDA di Firenze. Per l’accusa Turini avrebbe compiuto più atti contrari ai doveri d’ufficio si sarebbe messo a disposizione di imprenditori italiani e cinesi accedendo abusivamente alla banca dati delle forze dell’ordine per fornire informazioni in cambio sostiene la procura antimafia fiorentina il militare avrebbe ottenuto utilità ne abbiamo parlato con la

Speaker 2: collega e corrispondente Giorgio Bernardini purtroppo è una è una notizia cascosso la città perché si tratta di che si tratta di personaggi e persone che erano insomma protagonisti anche della vita della città. Sergio Turini era una di queste perché era una figura che guidava le indagini spesso e anche il rapporto perché non dirlo con I giornalisti con I cronisti e quindi che legava il filo del racconto della città anche rispetto a quello che accadeva dal punto di vista della cronaca. In queste inchieste invece viene tratteggiata come una personalità che si presta appunto a fare favori specialmente a questo l’imprenditore Matteini Bresci ma in generale affascinato dal mondo dell’imprenditoria così al meno lo

Speaker 1: descrivono I magistrati che stanno indagando su di lui. E dicevamo appunto Mattini Bresci è un riferimento in tutto al distretto Testri da poco ho eletto per confin d’usso da Toscana Nord come presidente della sezione sistema no moda tu ci ha inquadrato anche la figura invece del comandante Turini sicuramente tutto

Speaker 2: questo è un terremoto per il territorio non solo. Sì è un terremoto vero e proprio. Ieri quando siamo stati raggiunti da queste notizie tutta la città si interrogava se si trattasse di uno scherzo oppure no perché si tratta delle figure ripeto tra le più importanti nel territorio rispetto alle mansioni specifiche anche Mateni di cui hai appena parlato un imprenditore di riferimento un imprenditore visionario che nel 2003 subito dopo il VTO fece qualcosa che per tutti era considerato quasi una bestemmia nel nel distretto pratese ovvero uni alcune piccole aziende facendone diventare una grande il gruppo colle di cui lui è amministratore delegato e da quel momento in poi Matteini Bresci ha esercitato un volo molto importante anche in tutta la vallata, la Valdibisente dove ovviamente c’è la la fabbrica. I quanti speriamo sempre che come dire le indagini rilivino profili meno importanti di come di come sono emersi perché speriamo che la città non non sia minacciata che questa è anche una minaccia per la città, questi legami illegiti sono anche una minaccia per la città.

Speaker 1: Ancora cronaca, in un container di banane destinati alla grande distribuzione erano nascosti sessanta chili di cocaina e quanto scoperto al porto di Livorno dall’agenzia delle Dogane e dalla Guardia di Finanza. Secondo gli inquirenti lo stupefacente una volta smerciato sulle piazze dello spaccio avrebbe fruttato oltre venti milioni di euro. La politica elettorale, I temi della sicurezza, le cascine, il commercio, l’overturismo ma anche gli affetti insostenibili, lo stadio Franchi, la tav, l’aeroporto e la tranvia sono stati al centro del dibattito con I candidati a sindaco a Firenze, evento organizzato ieri sera dalla nazione, un dibattito che ha visto anche una mobilitazione tra il pubblico con bandiere e cori pro-palestina per il cessate il fuoco, Viola Giacalone ha intervistato una delle attiviste.

Speaker 3: Sono Sara, sono un attivista della società di amicizia di tolo palestinese e siamo venuti qui in un numero di attivisti a protestare ma soprattutto a mostrare la nostra assoluta contrarietà rispetto al silenzio e alla complicità dei politici fiorentini, in realtà di tutti I politici italiani e in realtà di quasi tutti I politici occidentali. Quindi non staremo in silenzio in nessun contesto, cercheremo di non stare in silenzio mai perché

Speaker 0: chi

Speaker 3: è silente è complice e c’è tanto bisogno di continuare a parlare di Palestina sempre, in ogni momento, in ogni situazione.

Speaker 4: Non sei legata a nessuno di questi candidati stasera?

Speaker 3: Personalmente non lo sono. E’ una contestazione che per me, e non parlo solamente da parte dell’associazione, è sulla politica italiana quando piuttosto concentra l’attenzione sulla Palestina e sulla complicità di tutti quanti che sono presenti in questa stanza. Ma sinceramente più che la reazione dei candidati a cui non ho fatto particolarmente caso mi ha abbastanza sconcertato la reazione dei presenti, cioè degli altri spettatori. Tra l’altro uno di loro mi ha strappato la bandiera di mano e l’ha lanciata e poi si lamentavano che non riuscivano a sentire, che eravamo maleducati. Il che prospetta un’assoluta perdita di umanità da parte delle comunità in generale italiane e anche quella fiorentina evidentemente, perché se è più importante ascoltare un dibattito di questo genere, che più che un dibattito sembra un uno spettacolo televisivo piuttosto che un genocidio in corso allora veramente c’è qualcosa

Speaker 2: che non torna e stiamo vivendo

Speaker 1: un po’ nel sotto sopra. È in vista di un possibile ballottaggio la Lega prova a corteggiare Italia Viva, accade a Firenze in vista delle amministrative di giugno dove anche a causa della frammentazione a sinistra il ballottaggio sembra certo. È il modello basilicata propugnato dal ministro Taiani che però a Firenze sembra già aver fatto un buco

Speaker 0: nell’acqua. Sentiamo il servizio di Raffaele Palumbo. In effetti ad una settimana dal voto ci mancava. Siamo parlando di una sorta di ballottaggio nel ballottaggio e stiamo parlando delle prossime elezioni amministrative di Firenze. Da una parte il centrodesta, schierato compatto dietro a Regge Schmidt, dall’altra la candidata del PD Sara Funaro, accreditata ad andare al ballottaggio.

Matteo Renzi, che novità si candida a fare aggo della bilancia e per farlo alle carte in mano, anzi la carta che si chiama Stefania Saccardi e che certamente prenderà una percentuale a due cifre. Agor della bilancia senza offesa per gli altri e le altre candidate, tutti I sondaggi dicono che Italia viva sarà la terza forza in città. E allora succede che Giovanni Galli della Lega a Firenze chiama Renzi e propone quel modello basilicata che al coordinatore di Forza Italia e ministro Antonio Tariani non dispiace affatto. Va detto che Renzi ha finora detto di volersi tenere in caso di balottaggio le mani libere e non perde giorno senza attaccare il PD e il sindaco uscente Dario Nardella. Però c’è un però e la stessa Saccardi ha a dire di essere una persona di centrosinistre, di essere in giunta regionale con il PD e di non aver fatto finta di non vedere alcuni candidati che sostengono Schmidt ex casa Pound non pentiti e condannati per il razzismo.

I matrimoni si fanno in due dice la Saccardi e non basta una telefonata di Galli a Renzi per spostare un barricentro politico di una persona come Stefania Saccardi che fa politica nel centro sinistra da sempre. Per parte sua nel caso di un liaison con il centrodestra è la prima a sapere che I suoi elettori e simpatizzanti sarebbero

Speaker 1: I primi a non seguirla. E veniamo al consueto appuntamento quotidiano con il tacuino elettorale e gli appuntamenti dei candidati e

Speaker 4: delle candidate sul territorio a cura di Viola Giacalone. Firenze alle ore otto il candidato sindaco del centrodestra Eiki Smith ha incontrato I cittadini al bar Vittoria in via dei Tigghi. Alle quattordici e trenta sarà al centro età libera di via dei malcontenti. Sempre a Firenze il candidato di sinistra Dimitri Palagi alle ore undici ha partecipato al presidio RSA e CdA alle cibette in Piazza Duomo. Alle ore dodici alla conferenza stampa del premio Bargellini alle ore quindici intervista registrata per Toscana TV.

Alle ore sedici sarà l’incontro con le lavoratrici e I lavoratori in Viale Morgagne. Alle diciassette incontrerai I cittadini ai giardini del ex meccano Tessile. A Firenze per la candidata sindaca del partito democratico Sarafunaro alle ore dieci e quarantacinque giro in via Carlo del Prete alle ore dieciannove a Pericena alla casa del popolo di Ognano alle ore ventuno incontro con I giovani democratici al combo in via Mannelli. A Prato al Comitato elettorale di Corso Mazzoni alle dodici e trenta conferenza stampa del candidato sindaco del centro destra Gianni Cenni sul tema dell’integrazione e immigrazione. Partecipa Claudius Anasel, candidato della Lega al Consiglio Comunale.

Firenze alla fermata della Trambia alle Cascine alle ore dieciassette Andrea Asciuti, candidato sindaco di Firenze Vera, illustrerà alla stampa I punti del programma sulla sicurezza con Azzurra Vanni per segnalazioni di appuntamenti e partecipazione ad eventi da parte dei candidati e delle candidati alle amministrative d’Europa e in Toscana scrivere ad Agenda

Speaker 1: Lezioni, Chiacciola contro radio punto it. Un ultima notizia via a breve il sovrapprezzo di prenotazione del costo del biglietto per gallerie degli uffizi, pitti e boboli. Ad annunciare la novità è stato il nuovo direttore del complesso museale Fiorentino Simone Verde. Oggi chi si prenota paga una sorta di diritto di prenotazione pensato negli anni novanta e che oggi A nostro parere risulta superato e che ovviamente fa sì che molti che vogliono risparmiare preferiscano fare la coda a spiega verde ma questo tipo di elemento verrà rimosso a breve anche perché la nuova gara di concessione non prevede questo tipo di sovratassa. Diamo uno sguardo alla meteo per le prossime ore sulla Toscana nuvolosità variabile con addensamenti sulle zone settentrionali dove saranno possibili rovesci, sparsi o locali temporali tra la mattina e il primo pomeriggio.

Isolate piogge possibili anche sul resto delle zone interne. Venti moderati da ovest, mari tra mossi e molto mossi, temperature in calo le massime sulle zone settentio oranali sono e dodici e cinquantasese minuti tra poco la linea con gli appuntamenti della City Lights e poi Giovanni

Speaker 0: Barbasso in Stato Brado seguiteci con aggiornamenti informativi sui nostri canali cross mediali dalla redazione di Contro Radio a tutti voi l’ogurio di un buon pomeriggio Contro Radio notizie di un buon pomeriggio.

Speaker 1: Sottotitoli creati dalla comunità Amara.org”

Leggi l’articolo su: ControRadio.it

Previous episode